Quotidiani locali

Stra, rivoluzione nella viabilità camion off limits in 26 vie 

L’ordinanza della polizia locale riguarda l’area a nord della Brentana Il sindaco Cacciavillani: «Un provvedimento preso per la sicurezza dei residenti»

STRA. Divieto di transito e di parcheggio per i mezzi con peso superiore alle 3,5 tonnellate in ventisei strade e due piazze di Stra. Questo è il provvedimento, attuato dall’amministrazione comunale di Stra attraverso un’ordinanza redatta martedì scorso dalla polizia locale del Comune rivierasco. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per la rete viaria comunale di Stra. Ad essere interessate sono le strade che compongono il quartiere a nord della Brentana e due piazze.

Per la precisione le vie in questione sono (Fossalovara, Voltan, Capeleo, Dante Alighieri, Gritti, Alessandrini, Capriccio, Gramsci, Galvaligi, Ugo Foscolo, Boccaccio, Zanella, Petrarca, Ariosto, Don Orione, Carducci, Leopardi, Guido Rossa, Agnoletto, Delle Rose, Bucaneve, Matteotti, Bevilacqua, Palladio, Sansovino, Guaranà) e le piazze Aldo Moro e Tombolan Fava. Il transito sarà consentito ai mezzi solo per le operazioni di carico e scarico merci.

Le motivazioni del provvedimento sono esposte nell’ordinanza e riguardano le caratteristiche strutturali delle strade interessate, la destinazione residenziale e l’alta densità abitativa dei quartieri, e le continue lamentele dei cittadini residenti che evidenziano la pericolosità del transito di veicoli con peso superiore alle 3,5 tonnellate.

Per questo l’amministrazione ha ritenuto di rimediare a queste problematiche attraverso l’adozione delle misure che disciplinano la circolazione. «La zona nord di Stra», spiega il sindaco Caterina Cacciavillani, «è composta per la maggior parte da aree abitative che dovrebbero essere percorse da un traffico residenziale. Il problema non è solo il passaggio di camion e tir, ma anche il fatto che spesso vengono parcheggiati nella zona. Questo è un provvedimento mirato alla sicurezza dei cittadini. Il contenuto dell’ordinanza riprende una delibera della giunta approvata dei mesi scorsi».

Si parla poi di piazza Tombolan Fava. «La piazza è appena stata restaurata», prosegue il sindaco, «e il fondo non sopporta carichi molto pesanti. Credo che sia legittimo che i soldi dei cittadini vengano spesi bene e quindi evitare di far parcheggiare i camion nella piazza». Nelle zone sono già stati affissi i cartelli

stradali che segnalano i divieti. «La polizia locale», conclude il sindaco Cacciavillani, «ha chiesto l’aiuto dei carabinieri per svolgere i controlli. Confidiamo nella buona volontà e nella collaborazione di tutti i cittadini nel rispettare i contenuti dell’ordinanza».
 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista