Quotidiani locali

Caorle lancia il sito delle vacanze 

Prenotazioni e pagamenti on line nel nuovo strumento adatto anche per telefonini e non vedenti

CAORLE. È stato presentato ieri mattina il nuovo sito web istituzionale del comune di Caorle. L’indirizzo è www. comune. caorle. ve. it, ed è attivo già da qualche giorno. È facile da consultare sul telefono smartphone e va migliorato sulle informazioni utili e sulle lingue straniere. C’è tempo comunque per lavorare. Intanto grazie al sito si possono effettuare pagamenti on line di varia natura e si possono adoperare i veicoli social, indispensabili per condividere i contenuti su twitter o su facebook. Il portale è dotato anche di tecniche di navigazione utili per le persone affette da varie disabilità.

«L’obiettivo che ci siamo prefissati», spiega l’assessore al turismo Alessandra Zusso, «è quello di migliorare il dialogo col cittadino, garantendo una comunicazione efficace e trasparente ed un accesso facilitato ai servizi on line, il tutto aderendo alle nuove normative». Il nuovo sito, infatti, segue le recentissime linee guida Ag. I. D (Agenzia per l’Italia Digitale), le quali ribadiscono il concetto che “al centro non ci sono le esigenze della pubblica amministrazione, ma quelle del cittadino” che usufruisce dei servizi, interagendo online con la propria amministrazione. Tali regole riguardano la definizione dei contenuti, dei layout e della navigazione, con l’intento di uniformare l’aspetto web e semplificare la leggibilità delle pagine anche da strumenti “mobile”, quali smartphone e tablet.

Ha lavorato sulla nuova piattaforma la ditta Q-Web di San Donà di Piave. Le principali caratteristiche, che compaiono in una barra superiore, sono le aree tematiche con 14 sezioni; la versatilità; la varietà e la ricchezza dei contenuti con oltre 1000 pagine consultabili; la multicanalità, nel senso che il sito si può consultare sul computer ma anche su tablet e telefonini, e infine l’accessibilità. Il sito è realizzato nel pieno rispetto della legge Stanca del 2004, che per prima ha introdotto l’obbligo di accessibilità con tecnologie “assistive”, ed è stato testato anche da persone non vedenti. Presente alla conferenza, infatti, anche Marco Mognol, dipendente del Comune, non vedente, che ha dimostrato, con l’ausilio
della tastiera barra braille e di un software adatto, di poter navigare e leggere correttamente le varie pagine del nuovo sito. Sono stati formati per garantire la buona navigabilità del sito web sedici dipendenti comunali.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista