Quotidiani locali

Gli studenti irrompono al convegno sulla scuola

Contestazione del Comitato studenti medi per potestare contro la legge sulla "Buona scuola"

MESTRE. "No no buona scuola", "no no, buona scuola". Sono arrivati urlando lungo via Poerio, con tanto di caschetti gialli in testa e sono saliti fino sopra il centro culturale Santa Maria delle Grazie, dov'era in corso l'incontro pubblico "1947-2017. L'articolo 9 della Costituzione Italiana", al quale era stata invitata il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, che però era imopegnata altrove con il "caso vaccini".
La protesta degli studenti di Mestre contro la "Buona scuola" Il Coordinamento studenti medi interrompe il convegno sulla scuola cui era stata invitata anche la ministra Fedeli: "La Buona scuola" ci sta distruggendo il diritto allo studio" (video Marta Artico) LEGGI L'ARTICOLO
 I ragazzi del Coordinamento studenti medi, hanno egualmente fatto irruzione durante l'incontro pubblico, per mandare un messaggio alla ministra assente e appendere degli striscioni in sala contro il Governo. “Con la riforma Buona Scuola, la scuola pubblica ce la state distruggendo“, ha detto Sebastiano del Coordinamento.
 
 Ecco perché il caschetto giallo da cantiere. La protesta è durata dieci minuti, poi i ragazzi, circa una cinquantina, se ne sono andati tuonando contro il provvedimento e annunciando che ogni qualvolta u membro del Governo verrà in città, non mancherà una protesta.
 
©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista