Quotidiani locali

Al voto in 130 mila per eleggere 9 sindaci

Depositate ieri 67 liste per le elezioni dell’11 giugno. All’eventuale ballottaggio per la prima volta Marcon e S. M. di Sala

VENEZIA. Con il deposito delle liste ieri a mezzogiorno entra nel vivo la compagna elettorale per l’elezione di 9 consigli comunali nella Città metropolitana.

Si andrà al voto domenica 11 giugno dalle 7 alle 23 e subito dopo inizierà lo spoglio dei voti. Sono 129.884 mila elettori chiamati al voto nei nove comuni, 38 i candidati sindaci, con il supporto di 67 liste composte da circa 1.100 candidati al ruolo di consigliere. Cinque i Comuni che andranno al voto con il doppio turno cioè con l’eventuale ballottaggio domenica 25 giugno: Mira, Mirano, Jesolo, Santa Maria di Sala, Marcon. Di questi per Santa Maria di Sala e Marcon è la prima volta. Turno secco e quindi elezione di sindaco e Consiglio solo nella giornata dell’11 giugno per i Comuni sotto i 15 mila abitanti: Salzano, Campagna Lupia, Noventa di Piave e Pramaggiore.

Nei cinque Comuni che andranno al ballottaggio quattro sindaci puntano al secondo mandato e solo a Mira il pentastellato Alvise Maniero ha deciso di terminare la sua esperienza politica dopo cinque anni di governo. E sarà l’insegnante 52enne Elisa Benato a raccogliere il testimone di Maniero. Se la dovrà vedere con altri cinque candidati, Marco Dori, Roberto Marcato, Paolo Pizzolato, Antonella Trevisan e Lavinia Vivian.

A Mirano, dove si registra il record di liste, 14 e di candidati, 8, il sindaco uscente Maria Rosa Pavanello (Pd e due civiche) punta alla riconferma dopo aver vinto le ultime elezioni al primo turno, cinque anni fa. Ce la farà anche l’11 giugno? Lei ci spera ma dovrà vedersela con altri sette candidati: Luigi Gasperini, Giorgio Babato, Alberto Semenzato, Maria Giovanna Boldrin, Antonio Milan, Marco Marchiori e Stefano Tigani.

Anche a Santa Maria di Sala, Nicola Fregomeni punta al secondo mandato dopo cinque di giunta a guida del centrodestra. A sfidarlo sono in tre: Giuliana Andreello, Cristiano Coletto e Chistian Giordan.

Allarme astensionismo a Jesolo, dove il voto arriva in una domenica di inizio estate con molti elettori impegnati nelle attività turistiche. L’asse Forza Italia-Pd ha rinnovato il sostegno al sindaco uscente Valerio Zoggia che punta al secondo mandato, ma deve fare i conti con l’alleanza tra gli ex sindaci Calzavara e Renato Martin che sostengono il candidato della Lega Alberto Carli e con l’outsider Chistofer De Zotti. Concludono la lista dei candidati Rodolfo Murador e Sara Coletto.

Andrea Follini, a Marcon cerca il secondo mandato ma è stato scaricato dal Pd che ora punta su Vito Caputo. Il centrodestra va alla sfida elettorale con Matteo Romanello. Gli altri candidati sono Roberto Agirmo e Carlo Zanatto.

Per i Comuni sotto i 15 mila abitanti a Salzano la sfida è tra 4 candidati. Alessandro Quaresimin lascia dopo il secondo mandato. A contendersi la poltrona da sindaco saranno Sara Baruzzo, Maria Grazia Vecchiato, Luciano Betteto e Enrico Chiuso.

Sarà uno scontro tra centrodestra e centrosinistra quello che si consumerà a Campagna Lupia dove si sfidano l’attuale assessore Alberto Nalin e il candidato del Pd, l’avvocato Francesco Bressanin.

Gara a a due anche a Noventa di Piave tra il candidato del centrosinistra,

il vicesindaco Claudio Marian e Antonio Ormallese, sostenuto dal centrodestra.

Infine Pramaggiore. Nella città del vino sarà il candidato del centrosinistra, Andrea Pascotto a sfidare Fausto Pivetta, che rappresenta la giunta uscente di centrodestra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista