Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Perde il lavoro ma recupera quanto gli spetta

CHIOGGIA. Perde il posto di lavoro, i titolari non pagano gli arretrati e per questo si rivolge a un avvocato riuscendo a far decretare il fallimento dell’azienda e recuperare con l’Inps la somma...

CHIOGGIA. Perde il posto di lavoro, i titolari non pagano gli arretrati e per questo si rivolge a un avvocato riuscendo a far decretare il fallimento dell’azienda e recuperare con l’Inps la somma spettante. I fatti risalgono al 2009, quando S.B. 40enne residente a Chioggia, era allora impiegato come autista in una ditta di autotrasporto, la Gurian, ditta individuale di Candiana, nel padovano.

Il suo rapporto di lavoro è cessato improvvisamente nel giugno 2010, a seguito della crisi. Già dal luglio del 2009 la ditta non pagava i dipendenti, tra i quali il quarantenne clodiense, che tuttavia continuava a lavorare. Ad ogni richiesta rinviava promettendo che avrebbe saldato le retribuzioni arretrate. Questo fino al giugno 2010, data dell’improvviso licenziamento. Da quel momento per S. B iniziava un calvario per farsi pagare gli arretrati. Numerosi e inutili sono stati i tentativi di accordo, la ditta non voleva saperne di riconoscere al lavoratore le retribuzioni arretrate. Il lavoratore si è rivolto all’avvocato Enrico Schenato che ha depositato al Tribunale di Padova un ricorso per la dichiarazione di fallimento dell’azienda. Una sentenza che è stata pronunciata nel 2013 dal giudice Caterina Santinello che ha accolto la richiesta del lavoratore dichiarando il fallimento della ditta di Candiana. Nel frattempo il lavoratore è stato ammesso dal Tribunale come creditore privilegiato, riuscendo ad ottenere poi liquidazione dal fondo di garanzia dell'Inps. (a.ab.)