Quotidiani locali

a venezia

Il Premio San Marco a due atleti disabili di Spinea e Mirano

SPINEA. Due premi di San Marco a Spinea, uno a Mirano. Il Miranese si scopre terra di talenti, un po’ in tutti gli ambiti, soprattutto sociale e sportivo. Nella giornata dedicata, a Palazzo Ducale...

SPINEA. Due premi di San Marco a Spinea, uno a Mirano. Il Miranese si scopre terra di talenti, un po’ in tutti gli ambiti, soprattutto sociale e sportivo.

Nella giornata dedicata, a Palazzo Ducale a Venezia, alla consegna del “Premio San Marco”, premiata la spinetense Alice Sorato, atleta paralimpica che nel 2015 ha conquistato ben cinque medaglie agli Special olimpics world games di Los Angeles nella sua specialità, la ginnastica artistica. Una carriera costellata già di successi la sua. Tra i premiati anche un’altra spinentense molto conosciuta in città, Antonella Chiavalin, responsabile regionale per il Veneto del Controllo di vicinato, gruppo che promuove l’auto-organizzazione dei vicini di casa per rendere più sicure le abitazioni dai ladri. Premio che Chiavalin ha dedicato a tutto il gruppo di lavoro veneto del Cdv: «Perché il significato di questo lavoro è fare squadra, aiutarsi uno con l’altro». A Mirano il riconoscimento

è andato a Giancarlo Volpato, ex rugbista rimasto tetraplegico dopo un incidente di gioco e ora presidente della nota onlus per le lesioni spinali “La Colonna”. Di recente ha scritto anche un libro, “Così come sono”, in cui racconta la sua storia e i suoi progetti. (f.d.g.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon