Quotidiani locali

TEGLIO. SOPERGA ERA IN SERVIZIO AL PRESIDIO DEL LIDO DI VENEZIA

«Nessun motivo perché Roberto sia sparito»

L’angoscia di una vicina del militare scomparso da sei mesi con un biglietto per Nizza

TEGLIO VENETO. Angoscia nel territorio tegliese, e soprattutto nella frazione di Cintello, per la scomparsa di Roberto Soperga, militare di 38 anni, in servizio al presidio di Lido di Venezia. Non si hanno più notizie da 6 mesi, da quando doveva andare a prendere i genitori all’aeroporto Canova di Treviso, il 7 ottobre. Spesso il padre e la madre venivano infatti in Veneto per venire a trovarlo. La sua automobile, un’Alfa 147, dal giorno della scomparsa è ferma in garage. Soperga viveva da solo e non aveva la fidanzata.

«Siamo tutti preoccupati. È una persona gentilissima ed educata», ha raccontato l’amica e vicina di casa Giusi, «spesso ci siamo trovati per mangiare una pizza assieme. Prima della sua scomparsa non mi sembrava affatto preoccupato, anzi. Ci diceva una vita normale, la vita di sempre».

Soperga viveva a Teglio e si recava al lavoro a Lido di Venezia salendo sui treni che collegano Portogruaro alla stazione di Venezia Santa Lucia. Originario di Corato, in Puglia, l’uomo il 7 ottobre era a Mestre dove ha acquistato all’alba un ticket per Nizza dalle biglietterie automatiche. È mistero, Soperga se n’è andato senza lasciare tracce, ma con sé avrebbe i documenti. L’ipotesi maggiore è che abbia voluto cambiare vita, senza farlo sapere a nessuno. Il padre Luigi, che assieme alla moglie e madre del soldato si è rivolta alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”, viene sempre più di frequente a Cintello. Alloggia per brevi periodi nell’abitazione del figlio. Preoccupato anche il sindaco di Teglio, Andrea Tamai.

«È una persona riservata e conosco molti suoi

amici», ha spiegato il primo cittadino, «nessuno sa darsi una spiegazione». Da quando si è saputo della sua scomparsa, gli amici di Roberto ogni tanto si collegano al suo profilo Facebook per scrivere pensieri e soprattutto per cercare anche qui un segno da parte sua.

Rosario Padovano

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista