Quotidiani locali

Sorpasso killer, un morto e otto feriti

Mercedes a tutta velocità contro furgone, entrambi i mezzi sbalzati nei fossi. Loris Lessio, 40 anni di Cona, muore sul colpo

CAMPAGNA LUPIA. Scontro frontale sulla Romea tra un’auto e un furgone ai confini fra il Comune di Mira e quello di Campagna Lupia, terribile il bilancio: un morto e otto feriti di cui quattro in pericolo di vita.

Nello schianto che si è verificato alle 2 di notte di ieri ha perso la vita Loris Lessio, 40 enne di Cona gestore del ristorante Al Giardin in via Stazione. Lessio era il passeggero trasportato dell’auto coinvolta nel sinistro.

Il terribile schianto si è verificato al chilometro 115+900, all’altezza di una curva in cui nel 2013 si ferì gravemente anche la piccola Aurora Masato con la mamma Tania Maritan, piccola poi rimasta paraplegica a causa dei traumi patiti.

Stavolta nell’impatto frontale si sono scontrate una vettura e un furgone Mercedes Sprinter adibito a trasporto persone dentro al quale vi erano cittadini rumeni. Dai primi rilievi fatti dalle forze dell’ordine, l’auto una Mercedes 5000 SL, era condotta da Z.W un cinese di 23 anni diretto a Mestre, mentre il furgone andava nella direzione contraria. Entrambi i mezzi stavano percorrendo la statale 309 a velocità sostenuta. Una dei due mezzi ha compiuto un sorpasso azzardato e le conseguenze sono state disastrose. Su chi abbia invaso la corsia opposta, la polizia stradale di Padova giunta per fare i rilievi, ancora non si sbilancia.

Nell’urto fra il furgone e la Mercedes il passeggero dell’auto, Loris Lessio, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo ed rovinato addosso al guard rail morendo sul colpo. L’auto e il furgone sono finiti nei fossati opposti a quelli della carreggiata di marcia.

Subito sono scattati i soccorsi allertati dagli automobilisti in transito. Sul posto sono corsi i pompieri di Mira e Mestre che con tre squadre hanno estratto i feriti rimasti bloccati nel furgone, poi presi in cura dal personale del 118 e portati negli ospedali di Dolo e Mestre. Oltre alla persona deceduta, passeggero dell’auto, si sono registrati così otto feriti: il conducente della macchina e sette occupanti del furgone. Una sola persona illesa. Quattro i feriti gravi portati a Mestre: Z.W il cinese di 23 anni che era alla guida dell’auto in cui è morto Lessio, è in prognosi riservata. Gravi anche tre romeni, due uomini e una donna: si tratta di F.L. una 45enne con trauma toracico prognosi riservata, D. B. un 30enne ora in area chirurgica, C.G un 27enne anche lui in osservazione breve intensiva, non corre pericolo di vita.

A Dolo sono ricoverati 4 romeni, tutti in area chirurgica: G. L. R. 43enne con vari traumi in prognosi riservata, E.V. una 47enne con fratture multiple, D. D. un 46enne con fratture, ed infine E. M. D. un ragazzo di 18 anni con fratture e traumi facciali.

La statale è rimasta bloccata a lungo. Sul posto anche carabinieri, e operatori Anas. I veicoli sono stati

recuperati dai vigili del fuoco. Le operazioni di messa in sicurezza della statale erano ancora in corso fin quasi alle 8 anche per la perdita di olio sull’asfalto dei mezzi coinvolti. Si sono create code chilometriche. Verso le 9 la viabilità è tornata normale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro