Quotidiani locali

D’Agostino: «No ai fondi per lo stadio»

DOLO. Sulla questione dei fondi legati al tornado del luglio 2015 che ha investito la Riviera del Brenta, interviene dopo l’ultimatum della Regione ai comuni interessati, il garante per i fondi...

DOLO. Sulla questione dei fondi legati al tornado del luglio 2015 che ha investito la Riviera del Brenta, interviene dopo l’ultimatum della Regione ai comuni interessati, il garante per i fondi raccolti del Comune di Dolo, l’ex consigliere comunale Vincenzo D’Agostino, che attacca direttamente i primi cittadini per aver avvallato la scelta di destinare i fondi al campo sportivo di Cazzago di Pianiga. D’Agostino ha presentato un intervento per il recupero dei Navigli che la regione ritiene non rispondente alle caratteristiche richieste per l’utilizzo dei fondi in questione.

«Il sindaco di Mira», Alvise Maniero», spiega d’Agostino, «ha detto “sì” all’assegnazione di 215mila euro raccolti col numero solidale per il campo sportivo di Cazzago. Ma a votare sarà solo il Comitato dei garanti». Precisa d’Agostino: «Mi assumo la responsabilità di dire “no” per non tradire la generosità dei donatori. A questi sindaci di Mira, Pianiga e Dolo, che ostentano la fascia tricolore in pubblico per farsi riconoscere, ricordo che rappresentare le istituzioni significa rappresentare nel rispetto della legge le esigenze dei cittadini. Ricordo che, su precisa richiesta

della Corte dei Conti, ho firmato una dichiarazione con la quale ho garantito di essere completamente svincolato da tutti i partiti e di essere imparziale e indipendente, di non aver rapporto con le amministrazioni interessate e non intendo venire meno a questo impegno». (a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon