Quotidiani locali

Mestre, Francesca ora è in coma: «Mia figlia ce la farà»

L’atleta ventiseienne è stata operata d’urgenza per un ematoma cerebrale ed è ricoverata all’ospedale di Pescara in condizioni giudicate critiche

MESTRE. Francesca Moro, la 26enne che si è sentita male al termine di un incontro di boxe sabato pomeriggio a Chieti, è stata operata sabato notte per drenare un ematoma che si era formato nel cervello.

La ragazza ora si trova ricoverata all’ospedale di Pescara in coma, nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni sono critiche.

Al capezzale della ragazza in questo momento ci sono i genitori e la sorella Caterina. La mamma Chiara Venturini ha solo trovato la forza per dire: «Francesca è forte e ce la farà, ne ha passate di peggio». In quel momento in ospedale con lei c’erano anche il maestro di boxe Adriano Favaro, quindi il tecnico dell’Union Boxe Mestre, la società di Francesca, Alberto Favaro, oltre alla compagna di squadra Giada Favaretto.

Il primario di rianimazione dell’ospedale di Pescara, Tullio Spina, ha precisato che alla ragazza è stato aspirato un ematoma subdurale acuto. L’intervento è riuscito e la ragazza risponde agli stimoli, In questo momento è sedata e in coma. Rimarrà sedata almeno fino a questa sera. Le Tac fino ad ora eseguite sono normali, naturalmente riferite a questo tipo di patologie.

La ragazza si è sentita male al termine dell’incontro, previsto in tre riprese, che aveva perso ai punti contro Clara Pucciarelli delle Fiamme Oro Lazio. Francesca, dopo aver ascoltato il verdetto al centro del ring (già aveva iniziato ad accusare il malessere), si è diretta verso l’avversaria per salutare i secondi della Pucciarelli e quindi è tornata al suo angolo. Qui ha spiegato al suo tecnico di sentirsi stanca e di avere difficoltà a reggersi in piedi. Quando stava per passare sotto alle corde per uscire, si è portata la mano alla testa. Immediatamente è stato avvisato il medico di bordo ring che ha capito che non si trattava di un semplice malore. Inizialmente è stata trasportata all’ospedale di Chieti dove con la Tac i medici hanno riscontrato un ematoma al cervello. A quel punto è stato deciso il trasferimento di Francesca nel più attrezzato ospedale di Pescara. La giovane stava partecipando al “Torneo italiano Elite II serie femminile” che ha visto impegnate 22 atlete nel fine settimana a Chieti.

leggi anche:

Sergio Rosa, consigliere federale e responsabile tecnico del torneo nazionale femminile Junior/Youth e Torneo Femminile Elite spiega: «Il combattimento si è svolto con una regolarità più assoluta. Un match equilibrato che Francesca ha perso ai punti contro Clara Pucciarelli delle Fiamme oro Lazio. Dopo i saluti si è avviata per uscire dal ring, poi, quando si è piegata per uscire dalle corde si è sentita male. Fino a quel momento tutto si era svolto normalmente. Niente faceva presagire nulla di quello che è successo», ha detto Rosa. Infatti la ragazza non aveva preso nessun colpo proibito e nella sua carriera non aveva mai avuto problemi. Solo nelle prossime ore si potrà capire cosa è stato a causare l’ematoma.

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista