Quotidiani locali

LEGA PRO

Il Venezia ora vede la B: 2-1 al Bassano.

Nel derby veneto a Bassano il Venezia vince e arriva a 67 punti. La capolista distacca il Padova di 8 punti e il Parma scivola a meno 10

BASSANO.  Un grande passo verso la B. Il Venezia espugna all'ultimo respiro per 2-1 il campo del Bassano e mantiene le otto lunghezze di distanza dal Padova, immediato inseguitore. Il Parma scivola a meno 10. Eroe della serata Falzerano, che mette dentro il gol vittoria un secondo prima della fine della partita.

I due allenatori: Bertotto e Inzaghi...
I due allenatori: Bertotto e Inzaghi (foto di Thimoty Rogers)

Subito in vantaggio il Venezia al 7' minuto con un colpo di testa di Modolo su angolo battuto da Garofalo. La formazione giallorossa si rende poco dopo pericolosa con Maistrello ma Cernuto ci mette una pezza. Il Bassano non sta a guardare, prova a riequilibrare la gara anche se il Venezia dimostra di avere più tecnica. Al 38' i lagunari vanno vicini al raddoppio ma Pasini salva su Moreo, pronto a battere a rete a pochi passi dal portiere. Nella ripresa, pericolo all'8' Bentivoglio con una sventola da fuori ma Bastianoni mette in angolo. Ma al 21' è Facchin a respingere e a salvare il risultato dopo una battuta al volo dalla sinistra di Minesso. Alla mezzora, gli uomini di Bertotto tentano con una punizione di Candido ma la palla finisce a lato. Lo stesso Candido, però, è protagonista dell'1-1 al 42' dopo che Modolo svirgola il suo cross dalla sinistra.

Quando sembrava tutto perduto, al 49' la botta dal limite di Falzerano passa attraverso una selva di gambe e s'infila nell'angolo basso. E i tifosi del Venezia fanno festa anche oltre il fischio finale.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics