Quotidiani locali

Dolo, batte sul guardrail, auto infilzata

Uomo vivo per miracolo. Nel 2016 un caso simile finì in tragedia

DOLO. Perde il controllo dell’auto sulla bretella che da Fiesso porta a Pianiga: un 39 enne del posto finisce con la macchina addosso a un guardrail che trafigge il mezzo come una lancia.

Il conducente dell’auto, una Opel Corsa, ora versa in serie condizioni all’ospedale di Dolo, ma poteva andare decisamente peggio.

Il fatto è capitato domenica pomeriggio verso le 14,30 quando il 39enne stava transitando con la sua vettura a velocità sostenuta, lungo via Borsellino. L’uomo è sbandato ed è finito fuori strada. L’urto con il guardrail è stato molto violento. Ma la lamiera è penetrata all’interno dell’abitacolo trapassando l’auto come una lancia. Entrando cioè dalla parte anteriore e uscendo dalla posteriore. Il 39 enne però è riuscito ad uscire dal mezzo da solo e a chiamare in aiuto con il cellulare pure i genitori.

I primi soccorritori hanno fatto attenzione che l’uomo non perdesse conoscenza. È stato attivato l’elisoccorso dall’ospedale di Padova, ma poi l’elicottero è stato fatto rientrare. Ora l’uomo resterà ricoverato a lungo per i tanti traumi subìti, ma non corre pericolo di vita. Quello che è successo desta

però molti interrogativi sulla tenuta del guard rail che da elemento di sicurezza si è trasformato in pericolo mortale.

Un incidente con una dinamica simile lo scorso agosto era costato la vita a due ragazzi della Riviera del Brenta di ritorno da una notte a Jesolo.(a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista