Quotidiani locali

Torino travolta, la Reyer salda al secondo posto

Al Taliercio finisce 89-70: è la terza vittoria di fila in campionato per i ragazzi di De Raffaele, la quinta se si conta anche la Champions

MESTRE. Terza vittoria di fila in campionato contro la Fiat Torino (89-70), quinta con la Champions League, per la Reyer che conferma il secondo posto. Reyer ancora senza Batista e Tonut, De Raffaele decide di non rischiare il centro uruguaiano, rinviando l'esordio a Caserta, ma Vitucci oltre a White non può contare nemmeno sullo scavigliato Mazzola, riducendo le rotazioni, poi strada facendo l'ex tecnico granata perderà per infortunio anche Wrigth e Wilson.

L'Umana si fa sorprendere dalla Fiat (5-7) in avvio, ma quando entrano Stone ed Ejim (13 punti, 8 rimbalzi) inizia la cavalcata granata con un break di 17-0 che fa precipitare i piemontesi a -15 (22-7). Torino sembra impotente, senza idee, Peric incalza (17 punti, 8/11 da 2), la tripla sulla sirena di Stone (25-9) assomiglia a una sentenza e Vitucci vede gli spettri dell'anno scorso al Taliercio. Venezia non molla l'acceleratore anche all'inizio del secondo quarto (31-12), poi Torino si scuote, passa a zona, l'Umana si rilassa e inizia un'altra partita.

La schiacciata di Wilson apre la rimonta della Fiat che si concretizza con il gancio di Cuccarolo sulla sirena (36-35), ma Writgh esce dal parquet zoppicando. Brutto segnale, non rientrerà più e sarà un'assenza fondamentale. La Reyer riparte, anche Wilson si infortuna alla caviglia, esce e poi rientra, ma intanto il quintetto di De Raffaele è volato via nuovamente ( (49-39), per decollare nella seconda parte del quarto (64-47). Torino però non

molla, Poeta (12 punti) e Washington (15) tirano fuori l'orgoglio, dopo che la Fiat è scivolata a -27 (76-49).

La Reyer inizia a pensare alla trasferta di mercoledì a Smirne: nuovo rilassamento, ennesimo ritorno di fiamma della Fiat (80-70), prima di cedere negli ultimi 3' (89-70).

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare