Quotidiani locali

Malore sul ring, è grave una pugile di Mestre

Francesca Moro, 27 anni, atleta dell’Union Boxe Mestre, era all’esordio stagionale al Torneo nazionale in corso a Chieti

CHIETI. Una prima ripresa ad alto ritmo, la seconda leggermente in calando. Durante la terza, ha iniziato a stare male. Prima un senso di enorme spossatezza, poi alcuni mancamenti intervallati da momenti in cui sembrava riprendersi. Francesca Moro, pugile mestrina di 27 anni tesserata con l’Union Boxe Mestre, è grave in ospedale a Pescara: in serata è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico.

Ieri pomeriggio l’atleta agonista, categoria 57 chili - che si allena da almeno cinque anni nella palestra di via Olimpia e combatte da tre - era impegnata nel Torneo nazionale femminile elite II serie al Palasport di Chieti contro Clara Pucciarelli. Cosa sia esattamente successo sul ring non è ancora chiaro. «Da quanto ci hanno raccontato, non risulta che Francesca abbia preso particolari colpi al volto. Indossava tutte le protezioni previste tra cui i guanti, il caschetto, il paradenti», spiega da Mestre Luciano Favaro, fino a pochi mesi fa presidente dell’Union Boxe ora guidata da Luisa Trevisiol, «All’improvviso l’atleta ha iniziato a lamentare una spossatezza che non è normale, poi ha avuto dei mancamenti da cui rinveniva. È super allenata, stava affrontando il combattimento inaugurale della stagione agonistica. Ma non era certo la prima volta che saliva sul ring». Immediati la sospensione del combattimento e l’intervento del medico che segue le gare. Dopo i primi accertamenti, è stato disposto il trasferimento d’urgenza di Francesca all’ospedale di Chieti. Vista la gravità del quadro clinico e la necessità di procedere con un intervento, l’atleta è stata trasferita nel più grande ospedale di Pescara dove in serata è entrata in sala operatoria. Resta da capire se l’episodio sia legato o meno al combattimento. La notizia è piombata a Mestre nel tardo pomeriggio: il maestro di Francesca, Adriano Favaro, (sostituito a Chieti dal tecnico Matteo Bragato) e il tecnico Alberto Favaro sono immediatamente partiti verso l’Abruzzo, così come la mamma e la sorella dell’atleta. Tra i compagni di allenamenti e i suoi amici in serata è iniziato il tamtam: tutti fanno il tifo per Francy perché possa rialzarsi da questo ko.

(ha collaborato V. Esposito)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics