Quotidiani locali

Presenti aziende da tutta Italia e dall’Austria

CAORLE. La Fiera dell’Alto Adriatico è diventata una fiera di carattere nazionale, una vetrina che rende onore al territorio. A Caorle fino a mercoledì ci saranno ditte provenienti anche da...

CAORLE. La Fiera dell’Alto Adriatico è diventata una fiera di carattere nazionale, una vetrina che rende onore al territorio. A Caorle fino a mercoledì ci saranno ditte provenienti anche da Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Umbria e persino dalla Campania. La più lontana, infatti, è la Dolciaria Acquaviva di Ottaviano, in provincia di Napoli. E poi c’è la Jankara di S. Antonio di Gallura, Oristano. C’è anche una ditta che proviene dall’Austria, la Gangl Wines di Illmitz. Un’altra enoteca ha sede a Montalto Pavese. Altre località lontane sono la Sanitars, che ha sede a Flero, in provincia di Brescia, la Stima (Agliana, Pistoia,

la Viander di Torgiano (Perugia). Tra i politici locali, sgargiante nel suo abito rosso, il sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore. Luca Zaia ha fatto la sua comparsa a Caorle a 48 ore dalla partecipazione alla festa che celebra il capodanno della Repubblica veneta. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro