Quotidiani locali

la fusione

Veritas, il cda sale a 9 membri ma gli stipendi non aumentano

L’assemblea societaria straordinaria di Veritas ha rinnovato i patti parasociali. Sono in corso di completamento le operazioni di fusione con Asi di San Donà (gestore del servizio idrico integrato...

L’assemblea societaria straordinaria di Veritas ha rinnovato i patti parasociali. Sono in corso di completamento le operazioni di fusione con Asi di San Donà (gestore del servizio idrico integrato nei Comuni di San Donà, Jesolo, Eraclea, Ceggia, Caorle, Fossalta di Piave, Noventa di Piave, Torre di Mosto, Musile di Piave, Zenson di Piave e Cessalto) e Alisea di Jesolo (gestore dei servizi di igiene urbana nei Comuni di Jesolo, Noventa di Piave, Musile di Piave, Ceggia, Torre di Mosto ed Eraclea) e così i nuovi patti prevedono che il Consiglio di amministrazione sia formato da 9 membri con il Comune di Venezia che manterrà la maggioranza del capitale sociale, con 4 consiglieri.

«Il nuovo consiglio costerà esattamente come quello a 5, attualmente in carica; sono stati infatti ridotti i compensi dei consiglieri», annuncia un comunicato di Veritas. L’operazione di razionalizzazione societaria, ratificata dai proprietari di Veritas (Venezia, Mogliano Veneto, Preganziol, Quinto, Morgano e Zero Branco), approvato nel novembre 2016 dal comitato di controllo, è alle battute finali. «Molti Consigli comunali – al momento l’84% dell’azionariato di Veritas – hanno completato l’iter deliberativo relativo alla fusione».

E una assemblea straordinaria è in programma per la prima settimana di aprile, dopo che avranno deliberato anche i Comuni che ancora non l’hanno fatto e le assemblee di Veritas, Alisea e Asi. «È utile ricordare che la tariffa del servizio idrico integrato è decisa dal Consiglio di Bacino Laguna di Venezia con i criteri indicati dall’Aeegsi, l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico. Quella applicata nel nostro territorio risulta tra le più basse d’Italia, inferiore alla media nazionale e tra le grandi città seconda per economicità solo dietro a Milano», spiegano da Veritas. Per l’igiene urbana, «il sistema di smaltimento

dei rifiuti messo in campo da Veritas in questi ultimi anni, punta alla massima tutela dell’ambiente e dei cittadini e al contenimento dei costi, quindi della tassa/tariffa». Da anni il conferimento in discarico è ridotto al 2 per cento e la raccolta differenziata ha superato il 65%.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista