Quotidiani locali

La nave dei "super ricchi" ha un incidente in porto

La "Seabourn Encore", consegnata lo scorso novembre a Marghera, rompe gli ormeggi per il vento e si schianta contro un'altra nave durante la crociera in Nuova Zelanda. Torna il problema della sicurezza delle grandi navi in bacino

VENEZIA. Clamoroso incidente in porto per la Seabourn Encore, la grande nave per “super ricchi” consegnata lo scorso novembre a Marghera.
Incidente per la nave dei "super ricchi" La "Seabourn Encore", la nave consegnata a Marghera lo scorso novembre, rompe gli ormeggi e va a sbattere contro un'altra nave attraccata. I sistemi di sicurezza non hanno funzionato. (video "The Stuff") LEGGI L'ARTICOLO
La nuova entrata in servizio ha avuto un incredibile collisione nel porto neozelandese di Timaru, sulla costa est dell’Isola Meridionale, a sud di Christchurch.
La Seabourn Encore era ormeggiata regolarmente a una banchina sopravento quando il livello del vento si è improvvisamente alzato.
La nave è stata investita dalle raffiche, peraltro non violentissime a dritta. Come in un film i cavi di ormeggio si sono rotti uno dopo l’altro, spezzandosi mentre le macchine venivano riavviate nel tentativo di governare.
Ma nonostante tutti gli sforzi qualcosa non ha funzionato nelle manovre di disimpegno nonostante il comandante abbia ordinato di calare l’ancora libera a prua: la grande nave è stata portata inesorabilmente contro il Milbourn Carrier II, un cargo portacemento che era ormeggiato alla banchina opposta.
Lo scontro ha provocato violenti danni all’opera viva (la parte immersa) di entrambi gli scafi.
Un incidente su cui, secondo il sito neozelandese “Stuff” , che ha pubblicato anche un video della collisione, è già stata aperta un’inchiesta da parte della capitaneria neozelandese. Alcuni particolari dell'intera vicenda presentano lati ancora tutti da spiegare.
In questo secondo video si vedono i cavi d'ormeggio spezzarsi uno dopo l'altro mentre nessuno dei "pod" (le eliche oprientabili) o dei bow.thrust (modori di prua per le manovra in porto) riescono a evitare la collisione. Nonostante la "super tecnologia" che viene vista come una garanzia contro gli incidenti in Laguna di Venezia, quindi, questa volta anche la nave più nuova non ha potuto fare nulla.
Drammatica collisione per la nave dei "super ricchi" La Seabourn Encore, ultima "grande nave" consegnata a novembre a Porto Marghera per il mercato crocieristico di "altissimo livello", è stata disormeggiata da un colpo di vento e mandata a schiantarsi contro un mercantile nel porto di Timaru, durante una crociera in Nuova Zelanda. La Seabourn Encore è attesa a Venezia in primavera e torna il dilemma sulla sicurezza delle "grandi navi" a San Marco. Nel video amatoriale il momento in cui i cavi d'ormeggio si spezzano e la collisione. LEGGI L'ARTICOLO
La Seabourn Encore è la più nuova "villa di lusso galleggiante" entrata in servizio nella flotta Seabourn: presenta standard di accoglienza ineguagliati e tutta la pavimentazione in legno. E' stata pensata per un particolare segmento del mercato turistico: quello dei "super ricchi". Il rapporto tra personale e ospiti imbarcati è di 1 a 1. I prezzi delle crociere sono esorbitanti ma il servizio offerto, secondo gli ospiti, è "all'altezza". 
Un incidente che ripropone quindi anche il problema della sicurezza delle grandi navi da crociera in bacino San Marco a Venezia, a poche settimane dalla riapertura della stagione croceristica.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista