Quotidiani locali

Motori spenti ai semafori contro lo smog

DOLO. È’ iniziato il posizionamento, negli incroci di Dolo regolati da semafori, dei cartelli stradali che obbligano gli automobilisti a spegnere i motori in caso di sosta o fermata per il segnale...

DOLO. È’ iniziato il posizionamento, negli incroci di Dolo regolati da semafori, dei cartelli stradali che obbligano gli automobilisti a spegnere i motori in caso di sosta o fermata per il segnale rosso. La decisione fa parte delle disposizioni inserite nell’ordinanza n. 249 del 25 novembre scorso firmata dal sindaco Alberto Polo per ridurre le emissioni inquinanti nell’aria. Nel documento, oltre allo spegnimento dei veicoli, bus e mezzi pesanti in sosta o nel caso dei bus in fase di riscaldamento, prevede che la temperatura degli ambienti non deve risultare superiore ai 19 gradi per abitazioni, uffici e negozi, e ai 17 gradi nelle aziende, oltre alla riduzione di due ore del periodo massimo consentito per quanto riguarda l’esercizio degli impianti termici alimentati a combustibili liquidi o solidi, e il divieto di combustione all’aperto. Il 22 gennaio inoltre sarà organizzata anche una giornata ecologica con la chiusura alle auto del centro oltre a delle attività di sensibilizzazione nelle scuole medie. Nei prossimi giorni i cartelli saranno posizionati anche nelle vicinanze degli altri impianti semaforici presenti a Dolo e nelle frazioni

di Sambruson e Arino. Nel 2016 nel territorio dolese le centraline comunali per la rilevazione della qualità dell’aria avevano segnalato a Sambruson 50 sforamenti della massima media giornaliera di pm 10 e 33 a Dolo, oltre a livelli elevati di ozono e biossido di azoto a Dolo. (g.pir.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista