Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La rivoluzione delle linee Actv cambia le corse nel Miranese

Le modifiche scattano da domani. Mutano i percorsi e gli orari per Mestre e l’ospedale dell’Angelo A Martellago le variazioni più consistenti. Per gli studenti tutto resta com’era prima delle feste

MIRANO. Actv, da domani si cambia. Una serie di novità in arrivo con il 2017 nei collegamenti con Mestre e Venezia, già comunicate dall’azienda di trasporto e che toccheranno non solo l’area urbana di Mestre ma anche la cintura. E il Miranese ne sarà coinvolto: nuove linee, nuovi percorsi, cambi autobus-tram (T1 e T2) per raggiungere la stazione di Mestre e Venezia, servizi notturni. Non saranno modificate le corse scolastiche.

Da Mirano. Verso Mestre e Venezia, la linea 7E avrà tre corse l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MIRANO. Actv, da domani si cambia. Una serie di novità in arrivo con il 2017 nei collegamenti con Mestre e Venezia, già comunicate dall’azienda di trasporto e che toccheranno non solo l’area urbana di Mestre ma anche la cintura. E il Miranese ne sarà coinvolto: nuove linee, nuovi percorsi, cambi autobus-tram (T1 e T2) per raggiungere la stazione di Mestre e Venezia, servizi notturni. Non saranno modificate le corse scolastiche.

Da Mirano. Verso Mestre e Venezia, la linea 7E avrà tre corse l’ora, mentre la 7DE sarà più concentrata nelle ore di punta del mattino, del pomeriggio e della sera. Questione ospedali; per andare all’Angelo, ci sarà la linea 48H con una corsa oraria, per quelli di Mirano e Noale, sempre una corriera l’ora con la HE.

Da Spinea. Per andare a Mestre, basterà salire sulle linee 7 e 7E con sei bus l’ora. Ce ne saranno tre orari, invece, per dirigersi alla stazione di Mestre e poi Venezia (linea 6), mentre le 4DE e 7DE garantiranno mezzi il mattino e il pomeriggio. Per Mestre Centro, ci sarà il servizio notturno garantito dalla N5, che collegherà Spinea a Marghera, via Miranese con partenza da Mestre Centro all’1.05 e 2.05. Per piazzale Roma a Venezia ci sarà l’interscambio a Mestre Centro con le linee N ed N2.

Da Martellago. Sarà il comune del comprensorio più interessato. Per Mestre Centro, si dovrà salire sulle 5E e 6E che avranno una frequenza di sei corse orarie. Per la stazione di Mestre, ci sarà da cambiare a Mestre Centro con la T2, mentre per proseguire a Venezia si dovrà salire sul T1 o il 4L: tutte avranno una frequenza oraria di sei corse. Per gli ospedali; per Mestre, si salirà sul 48H (una corsa all’ora), mentre per Mirano e Noale si prenderà la linea HE (sempre una all’ora). Nascerà il servizio notturno; la linea N4 consentirà di arrivare a Mestre Centro e all’ospedale di Mestre. Da Mestre Centro partirà alle 22.40, 23.40 e 00.40 e sarà una circolare con dentro pure Zelarino, Trivignano, Martellago e Maerne. Chi dovesse andare a Venezia, a Mestre Centro dovrà cambiare e salire sulle N1 ed N2.

Da Scorzè. Per Mestre Centro, si dovrà sfruttare la 6E, con tre corse all’ora. Per la stazione di Mestre, invece, a Mestre Centro si salirà sulla T2 (sei corse orarie), per Venezia bisognerà prendere la T1 oppure la 4L (per entrambe sei corse l’ora). Capitolo ospedali, sempre con una corriera l’ora; per Mestre, gli utenti potranno usufruire della linea 48H, per quelli di Mirano e Noale spazio alla HE.

Da Noale. Non si scosterà molto da quanto succederà per i cittadini di Scorzè. E ci riferiamo per chi deve raggiungere la stazione di Mestre, piazzale Roma di Venezia e gli ospedali di Mestre, Mirano e la stessa Noale. Unica cosa diversa è il numero di linea per arrivare Mestre Centro: servirà prendere la linea 5E (tre corse l’ora).

Alessandro Ragazzo

©RIPRODUZIONE RISERVATA