Quotidiani locali

Ecco il rapinatore nella fioreria

Cinto. Caccia all’uomo ripreso dalle telecamere. Nell’esercizio c’era anche il figlio piccolo della titolare

CINTO. Sono migliorate le condizioni di Enio Papais, l’uomo rimasto ferito durante un tentativo di rapina avvenuto mercoledì sera tra le 19 e le 19.30 a Cinto Caomaggiore.

L’anziano è potuto rientrare nella propria abitazione dopo le cure nell’ospedale di Portogruaro. È ripresa regolarmente ieri l’attività della fioreria di Samantha Campaner, nella quale invece la rapina era andata a buon fine (quella ai danni di Papais, infatti, è fallita per la reazione dell’uomo). Ad assistere al crimine c’era anche il bambino della donna, che è rimasto nascosto dietro un piccolo muro. Il rapinatore, ripreso dalla telecamere della fioreria, per fortuna non si è accorto della sua presenza. La titolare dell’esercizio e il piccolo però sono in stato di choc.

I carabinieri della compagnia di Portogruaro continuano negli accertamenti: le indagini sembrano a buon punto e sul taccuino dei magistrati della Procura di Pordenone è finito il nome di almeno un paio di persone, la cui posizione è in corso di valutazione. Sconcertato il sindaco Gianluca Falcomer. «Le persone coinvolte hanno corso un gravissimo rischio», ha affermato, «esprimo loro la solidarietà mia e dell’amministrazione. Sul fronte delle indagini sono molto fiducioso dei carabinieri e sono sicuro che entro breve assicureranno alla giustizia il colpevole». Sono due gli episodi di criminalità accaduto mercoledì sera dopo le 19. A quell’ora il rapinatore si è presentato sull’uscio di casa di Enio Papais che si è ribellato alla richiesta estorsiva, ricevendo un colpo in bocca, scagliato con il calcio della pistola. Non contento il rapinatore si è spostato a piedi da via Torino e, percorsi 150 metri, si è presentato pistola in pugno alla fioreria di via Roma gestita da pochi mesi da Samantha

Campaner. Per fortuna il figlio era nascosto sul retro. Con modi bruschi il rapinatore ha intimato alla donna di farsi da parte e consegnare immediatamente i soldi. Dalla cassa sono spariti 150 euro, il frutto di una giornata di lavoro.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista