Quotidiani locali

portogruaro

Emergenza furti Schizzano le vendite di sistemi d’allarme

PORTOGRUARO. Ancora furti nel territorio, e la gente derubata ricorre a spese impreviste regalandosi per Natale un sistema d’allarme. Succede nel rione di San Nicolò, dove lunedì sera ci sono stati...

PORTOGRUARO. Ancora furti nel territorio, e la gente derubata ricorre a spese impreviste regalandosi per Natale un sistema d’allarme.

Succede nel rione di San Nicolò, dove lunedì sera ci sono stati due furti, uno in via Colombo e l’altro in via Versiola. A questi due si è aggiunto il raid in un’abitazione di via Caboto, nella quale i ladri hanno colpito nella serata di martedì. Approfittando dell’assenza dei proprietari i malviventi hanno violato l’ingresso, introducendosi nell’abitazione e portando via monili in oro e denaro.

Nella caserma dei carabinieri in via Castion non passa giorno senza che non si presenti qualcuno a sporgere denuncia contro ignoti. Gli imprenditori che montano sistemi d’allarme intanto fanno affari d’oro. Alcuni di questi, ieri mattina, sono dovuti andare a rifornirsi di materiali a Treviso. Proprio a San Nicolò il gruppo di Controllo del vicinato aveva la scorsa settimana rese note alcune interessanti statistiche che riferivano di un calo del’85% di reati predatori nell’ultimo anno. Questa cifra verrà sicuramente ritoccata verso il basso, sia pur di poco. Nella sequenza di furti che sta interessando

in questi giorni il portogruarese i più danneggiati sono stati certamente due cittadini di Cinto Caomaggiore. Uno ha subìto infatti il furto di un furgone Fiat Doblò; un altro invece è stato depredato di tutti gli attrezzi agricoli per un danno superiore ai 10mila euro. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista