Quotidiani locali

L'iniziativa

Open factory, domenica si visitano le aziende

Alla scoperta di grandi società come Eni e Versalis, di aziende storiche come la vetreria Seguso, o la più giovane Magis, già punto di riferimento per il design d'arredo

VENEZIA. Domenica si celebra “Open Factory” il più importante opening di cultura industriale e manifatturiera delle Venezie: dalle 15 alle 19, 70 del territorio delle Venezie apriranno le porte ai visitatori – con visite guidate, laboratori per bambini, workshop, talk, eventi speciali – per raccontare la propria storia. Per visitare le aziende è però necessario prenotarsi.
 
Ecco le aziende dela Veneziano per le quali c'è ancora posto:

La Blue Box di Cantarana di Cona (specializzata nel business del raffreddamento), la Raffineria Eni di Marghera (il primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria convenzionale in bioraffineria, in grado di trasformare materie prime di origine biologica in biocarburanti di alta qualità), la Seguso Vetri d'arte di Murano (la storica vetreria attiva a Murano dal 1397),  la Versalis, del gruppo Eni, a Marghera (sede dei grandi impianti che sono alla base dei cicli produttivi della chimica di base); la Pixartprinting di Quarto d'Altino (specializzata nella fornitura online di servizi di stampa di piccolo formato, grande formato, packaging, stampe su tessuto), l'aeroporto di Venezia, gestito da Save; la Magis di Torre di Mosto, realtà italiana divenuta un riferimento nel mondo del design. Sono queste le aziende aperte per le

quali ci sono ancora posti disponibili, mentre risulta già tutto esaurito per le visite al Porto di Venezia e alla Grandi Mulini di Marghera.  

Per prenotare la visita bisogna collegarsi al sito open-factory.it

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista