Quotidiani locali

maltempo

Acquazzone e canalette insufficienti: Miranese già allagato

E' bastato un temporale per mandare in tilt la rete idrica minore che risale ai tempi della Serenissima. Strade chiuse a Martellago. A Mirano un fulmine distrugge una quercia secolare. Aziende e garage allagati. Ritardi per un guasto sulla linea ferroviaria Venezia - Bassano. A Noale un fulmine colpisce la scuola elementare

MIRANO. Temporali in successione su mezzo Miranese, risultato: strade sott’acqua, sottopassi e scantinati allagati, traffico in tilt e alberi abbattuti. I disastri fatta sulla "rete idrica minore", la rete di scanali scolanti risalenti ai tempi della Serenissima e "dimenticati" dalla Regione in tutti questi anni. E' bastato infatti un semplice acquazzone per allagare interi quartieri. Un brutto biglietto da visita ancora prima delle piogge autunnali.
L’episodio più pericoloso in centro a Mirano, nel pieno del movimento per l’allestimento della Fiera di San Matteo, dove un fulmine ha centrato una vecchia quercia in viale Rimembranze, provocandone il parziale collasso.
 
Ma è a Martellago che si registrano i disagi maggiori, soprattutto a causa degli allagamenti che hanno interessato interi quartieri residenziali, mandando in tilt la viabilità e allagando numerosi scantinati e garage. Problemi lungo le vie Castellana, Trento (dove alcune auto sono rimaste in panne a causa dell’acqua finita nel motore), Fapanni, Rialto, delle Pree e nella zona artigianale, dove sono finiti allagati alcuni capannoni. Mobilitata la protezione civile.
A Martellago sono state chiuse tutte le strade attorno al distretto sanitario, in particolare via Trento.

leggi anche:

 
Problemi anche a Scorzè, in zona industriale e a Spinea, in via Costituzione, con via Zigaraga e via Luneo chiuse per allagamenti.
 
A Santa Maria di Sala un albero è stato abbattuto in via Rivale e alcuni rami sono caduti in via Cagnan, subito rimossi dagli operai comunali.
 
Ovunque viabilità in tilt soprattutto all’ora di pranzo, in particolare a Mirano a causa della chiusura del centro. Sempre a Mirano registrati problemi di infiltrazioni agli istituti superiori, mentre sulla linea ferroviaria Venezia-Castelfranco si registrano rallentamenti e ritardi fin a un’ora per un guasto tecnico in corrispondenza della stazione di Maerne.
Problemi anche nelle scuole. Negli istituti superiori miranesi è piovuto dentro alle aule e nei corridoi.

leggi anche:

 
Paura a Noale per un fulmine che ha colpito la scuola primaria "Vittorino da Feltre" a mezzogiorno con tutti i bambini all'interno. La saetta ha fatto saltare una centralina. Per precauzione i bambini sono stati fatti uscire di classe e riuniti nella sala mensa.
 
Uscita anche la Protezione civile, mentre la Regione si limita ad annunciare l'allerta anche per domani e sabato: "Con riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto ha dichiarato, dalle ore 14.00 di oggi fino alle ore 14.00 di sabato 17 settembre, una fase operativa di attenzione per possibili criticità idrogeologiche. Le previsioni meteo indicano infatti per il Veneto tempo instabile oggi e domani, con precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, che saranno più frequenti e diffuse nella seconda parte di venerdì. Nel pomeriggio/sera di domani sono infatti attesi probabili fenomeni intensi, con forti piogge e quantitativi anche consistenti. Oltre al bacino idrografico dell’Alto Piave (Belluno), l’allertamento riguarda anche gli altri bacini veneti: Piave Pedemontano (Belluno-Treviso), Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone (Vicenza-Belluno-Treviso-Verona), Adige Garda-Monti Lessini (Verona), Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige (Verona-Rovigo), Basso Brenta-Bacchiglione (Padova-Vicenza-Verona-Venezia-Treviso), Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna (Venezia-Treviso-Padova), Livenza, Lemene e Tagliamento (Venezia-Treviso)".

 

 
©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon