Quotidiani locali

verso la fine del ramadan

Oggi cena islamica aperta a tutti

In via Monzani invitati rappresentanti del Comune e del Patriarcato

Il Ramadan è quasi terminato. Questi giorni sono stati i più lunghi e faticosi, sia perché dopo qualche settimana la difficoltà di non prendere cibo né acqua per tutto il giorno si fa sentire, sia perché il caldo è scoppiato tutto d’un tratto e non potersi dissetare è stata per molti davvero dura. Il termine del mese sacro dovrebbe cadere il 5 o il 6 luglio: il condizionale è d’obbligo perché a decidere sarà la luna nuova. Intanto vengono pianificati i luoghi di preghiera in vista della Id Al Fitr, la “festa dell'interruzione” che cade il primo giorno del mese di Shawwal, il decimo del calendario (il 5 luglio), e che raduna migliaia di persone ogni anno. La Comunità di Mestre e provincia quest'anno ha deciso di non chiedere, come avvenuto negli ultimi tempi, un parco pubblico, ma di pregare nella moschea della Misericordia di via Monzani. Per qualche anno la festa si era svolta al parco di San Giuliano, successivamente in quello di Catene. «La Id cade in un giorno lavorativo», spiega Mohamed Amin Al Ahdab, presidente della Comunità islamica di Venezia, «e finché non abbiamo un luogo di preghiera che possa contenere tutti, è stato deciso in questo modo».

Forse l'anno prossimo le cose cambieranno, anche in vista dell'acquisto di un nuovo Centro da parte dei fedeli. La comunità islamica di Spinea che si ritrova in via Negrelli, ha chiesto il parco di via Rossignago, dove i fedeli si riuniranno a pregare all'aperto. I bengalesi, la comunità più numerosa, pregheranno a Mestre nella sede della Cita, e anche nella palestra ex Edison di via Mameli.

In questi giorni, nel frattempo, si moltiplicano le

cene comuni di interruzione del digiuno, in cui la comunità si apre per invitare anche i non musulmani e le persone meno fortunate, a cenare assieme. Oggi alle 20.30, è in programma un momento convivile in via Monzani: invitate anche rappresentanze del Comune e del Patriarcato. (m.a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik