Quotidiani locali

mirano

Via Parauro, tolto il senso unico: «Sarà guerra»

Ieri il via alla sperimentazione nella zona critica. Comitati furiosi: non siamo stati consultati

MIRANO. Nuova, ennesima, sperimentazione viaria in zona ospedale: il Comune toglie il senso unico su via Parauro, riaprendo la strada anche verso nord, e scatena i comitati. Novità in vigore già da ieri, nel tratto tra via Mariutto (incrocio delle Canossiane) e via don Giacobbe Sartor, la strada di accesso dell’ospedale: eliminata la corsia che fino a martedì era riservata ai bus, in direzione nord, ora possono transitare anche le auto. Non i camion però, la cui circolazione è stata interdetta in tutta l’area: il traffico pesante è inibito lungo la provinciale 35 Salzanese, le vie Miranese, Mariutto e Parauro, dal confine con Spinea (via Vittoria) al rondò con via Sartor. «Decisione presa senza consultare il quartiere, sarà guerra», promettono i comitati.

All’orizzonte si preannuncia una calda primavera: in campo gli stessi comitati che nel 2008, all’epoca del dibattito sulle tangenziali di Mirano, contribuirono non poco a surriscaldare l’atmosfera. «Siamo direttamente coinvolti, in quanto i primi a subire gli effetti di queste decisioni», insorgono i cittadini di via Parauro, Mariutto e Villafranca, «Chiediamo di essere presenti ai tavoli di discussione in merito alle deroghe al traffico. Altrimenti ci riserveremo di attivarci in tutte le sedi possibili, comprese quelle giudiziarie, per garantire il rispetto della legge e la tutela della salute. Tornare alla situazione viaria precedente, che aveva portato benefici, non è in linea con il rispetto e la tutela della salute».

Per il Comune, tuttavia, a parlare sono i numeri. «Nel 2012 la circuitazione era risultata la più vantaggiosa. Con l’arrivo del Passante, l’apertura dei caselli di Spinea e Martellago-Scorzé e la conclusione dei lavori sulla camionabile di Spinea, la situazione è cambiata: il traffico non diretto o proveniente da Mirano non è più obbligato ad attraversare il centro», chiarisce l’amministrazione in una nota, «La nuova campagna di rilievi, effettuata tra febbraio e aprile, mostra in via Dante sud, dall’11 al 18 febbraio, il transito di 12 mila veicoli (4 mila verso sud e 8 mila verso nord) mentre i dati storici dal 7 all’11 marzo 2013 riportavano 14 mila veicoli. Altro esempio: in via Parauro a senso unico da via Sartor a via Mariutto. Dall’11 al

20 aprile sono transitati 7 mila veicoli, dal 21 al 28 marzo 2013 erano stati più di 12 mila. Da qui la decisione di avviare una nuova sperimentazione per allontanare ulteriormente il traffico di attraversamento». La nuova prova durerà fino al 31 luglio, poi si vedrà.

Filippo De Gaspari

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon