Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni comunali 2016

Fiesso, sarà corsa a tre

Martellato ci riprova, Naletto e Pizzolato vogliono batterlo

FIESSO D’ARTICO. Il Comune di Fiesso d'Artico è il più piccolo tra i quattro della Riviera in cui quest'anno si vota per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale. Fiesso d'Artico ha infatti un'estensione pari a 6,31 km quadrati e non ha frazioni a parte la zona della Barbariga, considerata una località, ma in effetti facente parte del capoluogo. Nonostante le dimensioni ha una popolazione di oltre 8 mila abitanti, quindi superiore agli abitanti di Fossò. In totale gli elettori saranno 6033 suddivisi in 2966 uomini e 3067 donne che si recheranno a votare nei sei seggi allestiti nelle scuole elementari.

A presentarsi per questa tornata elettorale saranno tre candidati sindaci, lo stesso numero delle ultime elezioni comunali, che godono del sostegno di altrettante liste ognuna della quali è composta da dodici candidati consiglieri.

Si ricandida il sindaco uscente Andrea Martellato, 47 anni di professione impiegato in un'azienda del settore metalmeccanico nella quale si occupa di impianti produttivi. Martellato si presenta con il sostegno della lista “Andrea Martellato Sindaco” che ha l'appoggio di Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, lista Fucsia e "Fare!”. Altro candidato è Riccardo Naletto, 41 anni residente a Fiesso, architetto che esercita la libera professione. Naletto gode del sostegno della lista “Centrosinistra per Fiesso” che ha l'appoggio del Pd e degli altri partiti dello schieramento. Riccardo Naletto, che nel 2008 si era candidato sindaco a Pianiga, a febbraio è stato eletto segretario di circolo del Pd di Fiesso.

La vera sorpresa è stata la presentazione della terza lista avvenuta negli ultimi giorni utili. Si tratta dello schieramento di “Prima il Veneto” che candida Paolo Pizzolato, 58 anni nato a Mira che svolge l'attività di bancario in Riviera e che in passato ha ricoperto anche il ruolo di amministratore unico di Veneto Agricoltura. I temi della

campagna elettorale dovrebbero riguardare il sostegno e l'aiuto alle fasce deboli dai bambini agli anziani, la viabilità, l'urbanistica, la sicurezza idraulica e il rilancio dell'economia e delle aziende del territorio in particolare del settore metalmeccanico e calzaturiero. (g.pir.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista