Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In cassetta una lettera già aperta

L’episodio a Santa Margherita, indagine delle Poste. Continui i disservizi

CAORLE. È una vicenda scomoda, accaduta qualche giorno fa e di cui in pochi sanno i particolari. Ma pare sia successa sul serio, al punto da indurre le Poste, dopo una segnalazione arrivata direttamente a Venezia, ad aprire pure un'inchiesta interna. Servizio di recapito, ci sono delle criticità che riguardano Caorle. Nel conto però figura anche una busta da lettera recapitata addirittura aperta al destinatario. Non è un bel periodo per Poste Italiane, visti anche gli scandali recenti che ha ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAORLE. È una vicenda scomoda, accaduta qualche giorno fa e di cui in pochi sanno i particolari. Ma pare sia successa sul serio, al punto da indurre le Poste, dopo una segnalazione arrivata direttamente a Venezia, ad aprire pure un'inchiesta interna. Servizio di recapito, ci sono delle criticità che riguardano Caorle. Nel conto però figura anche una busta da lettera recapitata addirittura aperta al destinatario. Non è un bel periodo per Poste Italiane, visti anche gli scandali recenti che hanno portato all'allontanamento di alcuni dirigenti, che lavoravano per altro proprio per i servizi regionali. L'incidente di Caorle, se così può essere definito, sarebbe avvenuto qualche giorno fa nel rione di Santa Margherita. Negli ultimi anni, come in altri settori, anche le Poste hanno subito tagli alle risorse che i sindacati definiscono inaccettabili, ma che soprattutto stanno creando confusione anche tra la popolazione, cioè tra il bene per eccellenza da salvaguardare: gli utenti.

Il servizio di recapito, che dipende dall'ufficio di Eraclea (un'altra delle decisioni geniali degli ultimi tempi, di fatto un Comune turistico come Caorle è stato ridimensionato) ha subìto intense trasformazioni e spesso le zone sono coperte da personale che non conosce le vie, provenendo da altri uffici o da località di residenza diverse. Numerosi gli errori nella destinazione della posta.

Ma il caso più grave sarebbe avvenuto proprio a due passi dalla chiesa di Santa Margherita, dove appunto una busta da lettera è stata recapitata aperta. L'inchiesta interna avviata su decisione di Venezia, come confermato dall'ufficio stampa di Poste Italiane, dovrà stabilire se la lettera è stata aperta a pochi metri dal destinatario o se fosse stata aperta per sbaglio durante lo smistamento meccanizzato. Verranno ascoltati gli “attori” della vicenda, primo fra tutti il portalettere che serve la zona. (r.p.)