Quotidiani locali

ceggia

Famiglia asserragliata in camera con la porta blindata, mentre i ladri fanno razzia

In casa i genitori e due bimbi piccoli, il padre: "Non ci resta che difenderci da soli"

CEGGIA. Notte di terrore per una famiglia di Ceggia, chiusa in una camera con porta blindata mentre i ladri rubavano in villa. Marito, moglie e due figli piccoli hanno atteso che se ne andassero in silenzio, mentre l’allarme suonava e le videocamere riprendevano tutto.

Un assalto in villa, con quattro uomini che sono entrati nell’abitazioni di via don Folegot, vicino al centro. Ora il capofamiglia si sfoga: “Possiamo solo difenderci da soli. Temevo per la mia famiglia. Ho i porto d’armi, ma non avevo mai pensato di doverlo usare prima d’ora”.

La notte di paura inizia alle 2.30 quando è suonato l’allarme della villa a due piani al termine della strada. Una bella casa con il giardino e la piscina. La coppia, M.I. e G.I., marito e moglie, con i due figli piccoli, si sono svegliati di soprassalto: quattro uomini con il volto coperto da passamontagna avevano scassinato una finestra al primo piano e poi sono entrati. Hanno ghermito

un borsello con all’interno 500 euro e le chiavi dell’auto parcheggiata fuori, una Mercedes Cls (valore 60 mila euro) con la quale sono scappati a tutto gas.

"E' stato tremendo", racconta la coppia, "non ci resta che difenderci, e forse è meglio la galera che il cimitero. 

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

I libri vanno su Facebook