Quotidiani locali

san michele. nessuna spiegazione

È tornato a casa dalla sorella il 38enne che era scomparso

SAN MICHELE. Scomparso da 10 giorni è ieri rientrato tranquillamente a casa della sorella senza però spiegare dove era andato per rispetto delle decine di persone che l’hanno cercato fra forze dell’...

SAN MICHELE. Scomparso da 10 giorni è ieri rientrato tranquillamente a casa della sorella senza però spiegare dove era andato per rispetto delle decine di persone che l’hanno cercato fra forze dell’ordine, volontari e amici. Si è risolto positivamente, mercoledì pomeriggio poco dopo le 18, il caso del 38enne Viorel Babcinetchi, moldavo residente a Noale e domiciliato a San Giorgio al Tagliamento nell'abitazione della sorella.

L'uomo aveva fatto perdere le proprie tracce dopo che si era ritrovato, secondo una testimonianza messa a verbale, a consumare alcolici al parco Gabrieli di Latisana. Da lì sarebbe scomparso nel fiume Tagliamento. Lo si presumeva dal fatto che la bicicletta era stata trovata a ridosso del ponte di ferro che unisce i due paesi, appunto Latisana e San Michele. I carabinieri della stazione di San Michele e i pompieri veneti e friulani vogliono vederci chiaro, perchè hanno speso migliaia di euro di risorse tra uomini e mezzi (tra cui degli elicotteri) per cercarlo nel fiume. Qualche giorno dopo la scomparsa si è presentato dai carabinieri un uomo, l'ultimo che lo aveva visto prima che Viorel sparisse. Il suo

racconto resta oggetto di indagine.

«Viorel sta bene, ma non forniamo spiegazioni. Sono affari nostri», ha risposto ieri seccata la sorella dello scomparso. La collettività invece, viste le risorse impiegate per la ricerca del fratello, pretende giustamente una spiegazione. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista