Quotidiani locali

cavarzere e cona

Tumore al seno Riparte lo screening

CAVARZERE. Al via a Cavarzere e Cona il mese della prevenzione per il tumore alla mammella. Riparte lo screening proposto dall’Asl 14 per una diagnosi precoce della malattia. Ogni due anni le donne,...

CAVARZERE. Al via a Cavarzere e Cona il mese della prevenzione per il tumore alla mammella. Riparte lo screening proposto dall’Asl 14 per una diagnosi precoce della malattia. Ogni due anni le donne, dai 50 ai 74 anni, vengono invitate, con una lettera, a eseguire gratuitamente una mammografia nell’unità mobile che staziona davanti la sede di Medicina integrata della Cittadella sociosanitaria.

Il primo programma di screening a Cavarzere e Cona è stato realizzato nel 2007 e da allora si è ripete ogni due anni. L’unità mobile rimarrà fino al 24 ottobre, le mammografie vengono effettuate dal lunedì al sabato. Le signore che non potranno presentarsi al giorno e all’ora fissati nella lettera di invito devono contattare il numero indicato e fissare un nuovo appuntamento. L’esame è gratuito e non serve l’impegnativa del medico di famiglia. La refertazione è effettuata da medici radiologi accreditati (l’esame viene visto da due radiologi), nel caso sia negativa la donna riceve per posta la comunicazione, nel caso si renda necessario un approfondimento, sempre gratuito, la paziente viene contattata telefonicamente.

«Nel 2013 l’adesione allo screening è stata ottima (81%)», spiega Maria Luisa Polo, responsabile degli screening oncologici dell’Asl 14, «non bisogna comunque abbassare la guardia, mi auguro che la partecipazione aumenti ulteriormente. Nove sono state le donne che nel

precedente round sono state operate di tumore maligno della mammella. Per alcune, dopo l’intervento chirurgico, non c’è stato bisogno di chemioterapia o radioterapia a dimostrazione del fatto che, con la diagnosi precoce, il percorso è meno pesante e la qualità di vita migliore».(e.b.a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori