Quotidiani locali

questione profughi a eraclea

Cooperativa Solaris «Nostra correttezza riconosciuta in aula»

ERACLEA. Una decisione che costituisce un precedente a livello nazionale. Secondo il coordinatore della cooperativa Solaris, Stefano Fuso, che ha in carico i migranti a Eraclea, il giudice che si è...

ERACLEA. Una decisione che costituisce un precedente a livello nazionale. Secondo il coordinatore della cooperativa Solaris, Stefano Fuso, che ha in carico i migranti a Eraclea, il giudice che si è pronunciato sulla “class action” dei condomini contro il proprietario, Ivan Montenegro, difeso dai legali Igor Zornetta ed Elena Martorana, ha in sostanza sancito che quello del residence Mimose non è assolutamente un campo profughi.

Ora è lecito pensare che resteranno ancora, dai tre agli otto mesi a quanto pare. «Adesso», spiega il coordinatore, «ogni privato potrà affittare appartamenti ai migranti, o alle cooperative, purché sia rispettato il regolamento condominiale, come abbiamo fatto anche noi eseguendo subito le prescrizioni del giudice, cosa che avevamo già fatto nei giorni scorsi. Le pretese dei condomini non avevano fondamento giuridico e questa è solo ospitalità a dei richiedenti asilo. Ci sono dei contratti di affitto e il contraente deve rispettare semplicemente le regole condominiali. La decisione del giudice ha dimostrato che prefettura, cooperativa Solaris e la immobiliare Venezia hanno operato nella totale legalità e correttamente».

I migranti ospitati nel residence Mimose di Eraclea mare sono ancora 135 sui 270 di punta massima. A questo punto i migranti potranno restare legalmente nel residence anche fino alla fine dell'anno, e una

qualsiasi decisione diversa sarà solo di natura politica. Questo con buona pace del Comune, dei cittadini di Eraclea, dei turisti e degli operatori del turismo che dovranno accettarlo un’estate, questa del 2015 di tensioni e polemiche finite addirittura alle aule giudiziarie. (g.ca.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista