Quotidiani locali

sport e Solidarietà

Sul Garda a nuoto per la ricerca

La onlus Miranese La Colonna raccoglie fondi per le mielolesioni

MIRANO. Mirano nuota per Gianca: 5,5 chilometri a bracciate per sostenere la ricerca sulle lesioni spinali della onlus miranese La Colonna. Oggi, nel lago di Garda, è in programma la diciottesima edizione di “Io nuoto per Gianca”, manifestazione non competitiva per raccogliere fondi a favore delle vittime di traumi alla colonna vertebrale nel mondo del rugby italiano. 5,5 chilometri percorsi a nuoto da rugbisti, testimonial d’eccezione e sostenitori a dell’iniziativa. L’evento è organizzato dalla onlus JK14 creata da John Kirwan, indimenticabile All Black, già allenatore della nazionale italiana di rugby e sostenuta da La Colonna, presieduta da Giancarlo Volpato, vittima di un gravissimo incidente di gioco e ispiratore dell’evento.

Anche questa edizione vuole accendere i riflettori sui problemi che ogni giorno devono affrontare tanti ragazzi con le loro famiglie. Persone proiettate, in pochi attimi, da una vita sportiva attiva a un immobilismo fisico permanente. Grazie al sostegno di diverse aziende sono già stati raccolti nelle precedenti edizioni più di 340 mila euro, alcuni andati alla ricerca sulle mielolesioni, altri per l’acquisto di attrezzature mediche. Obiettivo di quest’anno è raccogliere fondi per abbattere le barriere architettoniche.

In acqua scenderà anche Paul Griffen, mediano di mischia del Calvisano e della nazionale. La novità di quest’anno è nella pedalata di oltre 140 km che una trentina di volontari effettueranno compiendo il giro completo del Garda fino a Sirmione, arrivando insieme ai nuotatori.(f.d.g.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics