Quotidiani locali

«Aiuti solo ai profughi e non agli italiani»

Annalisa Zangrando: il sindaco deve risolvere i problemi della gente. Io non vado in auto, né mi uccido

PIANIGA. «Sono venuta in municipio a Pianiga perché tutti i cittadini hanno diritto di portare i loro problemi al sindaco, che ha il dovere di risolverli. Non vado dormire in macchina, né in una roulotte, e neppure mi suicido». A dirlo, con calma e determinazione, è Annalisa Zangrando, madre di due figli e incinta di un terzo, alle prese con il rischio di non avere un tetto certo sotto cui vivere serena.

«Il mio», spiega la donna, «è un caso di emergenza abitativa. Un anno fa il Comune mi ha concesso un alloggio e ora questa concessione è scaduta. Mi hanno avvisato che oggi avrebbero staccato le utenze e questo io non lo accetto, per questo sono venuta a protestare direttamente in municipio».

Le richieste della mamma quarantenne sono chiare: «Chiedo che le utenze non mi vengano staccate e che il problema venga invece risolto». Poi un invito a tutti i cittadini che si trovano in difficoltà arriva direttamente da Annalisa Zangrando. «Facendo parte di un movimento», mette in chiaro la donna, «ho maturato la convinzione in questi anni che sia giusto che tutti i cittadini che hanno un problema possano e debbano avere la possibilità di poterlo venire ad esporre in municipio». «Aiutiamo i profughi e non le famiglie di italiani», urlavano i sostenitori della mamma.

Annalisa Zangrando non è l’unico caso di disagio sociale con cui è alle prese il Comune. La scorsa settimana, l’ente locale ha dovuto trovare una sistemazione ai coniugi Monica Salmaso e Giancarlo Venturini, i cinquantenni di Cazzago che hanno vissuto

per due mesi all’ospedale di Dolo e che dal 23 maggio erano stati accolti in un appartamento della struttura “Casa a Colori” di Dolo. La sistemazione tuttavia era temporanea. Nei giorni scorsi per Monica e Giancarlo è stata trovata una nuova casa-alloggio a Campocroce di Mirano. (a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista