Quotidiani locali

Pianiga, incinta e madre di due figli occupa il Comune: "Datemi una casa"

Annalisa Zangrando ha avuto un alloggio per un anno, il vicesindaco Calzavara: "Risolveremo, ma senza speculazioni"

PIANIGA. Sala consiliare occupata dalle 9 di questa mattina, mercoledì 1 luglio, da Annalisa Zangrando, una donna incinta che, assieme ai suoi due figli, vive in un alloggio di emergenza. 

Emergenza casa, madre di due figli si incatena al Comune di Pianiga PIANIGA. Annalisa Zangrando, incinta e madre di due figli, ha occupato il Comune per chiedere una casa: il suo racconto (Video Pòrcile) Leggi l'articolo

"Mi hanno concesso un alloggio per un anno. Adesso è scaduto e avevano detto che oggi mi staccavano le utenze. Non vado a dormire in macchina, né mi suicido: i problemi vanno risolti assieme al sindaco e all'amministrazione comunale", ha spiegato la donna facendo scattare la protesta clamorosa. A guidare il gruppo, Gaetano Ferrieri, vicino al movimento dei Forconi. La sala consiliare è stata occupata da una quindicina di persone, con tanto di bandiere del Leone di San Marco, a sostegno della mamma.

"Aiutiamo i profughi e non le famiglie di italiani", è stato il grido che più volte si è levato dai banchi del consiglio comunale. La situazione è stata molto tesa, sono intervenuti gli amministratori con il vicesindaco Federico Calzavara e i dipendenti dei servizi sociali per ascoltare la protesta della donna.

In municipio sono arrivati anche i carabinieri. Prima di mezzogiorno, dopo lunghe trattative, la sala consiliare è stata liberata.

Il vicesindaco di Pianiga Calzavara sull'occupazione del Comune da parte di un gruppo di persone PIANIGA. Il vicesindaco di pianiga Calzavara risponde sul caso della famiglia Zangrando: "Questa protesta è una speculazione di persone che non hanno a cuore Annalisa Zangrando e la stanno utilizzando. Al momento la signora resta là, ma ci sono non solo diritti, ma anche doveri" (video Pòrcile) Leggi l'articolo

Spiega il vicesindaco: "La risposta alla signora la stiamo dando da anni, è seguita dai servizi sociali. Non è mai stata abbandonata. La manifestazione è una strumentalizzazione delle persone che non hanno a cuore Annalisa ma la stanno usando per altri fini. La signora è nell'alloggio con le utenze funzionanti. Ma dovrà trovare una soluzione alternativa, l'amministrazione le ha fatto delle proposte. La soluzione si trova assieme. Non si deve usare l'emergenza per farsi pubblicità".

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista