Quotidiani locali

“Isole in rete”, la laguna si scopre a piedi e in bici

Quinta edizione della manifestazione, sabato 20 e domenica 21, tra le isole più e meno note della laguna. Tantissime le iniziative, istituite tre linee speciali di Actv

VENEZIA. Tutto pronto per la quinta edizione della manifestazione «Isole in rete-Festival delle isole della laguna», promossa dall’Istituzione Parco Laguna e patrocinata da Expo 2015. Oggi, sabato 20, e domani, domenica 21, inizierà una nuova esplorazione tra terra, barene e acqua. Tanti appuntamenti tra escursioni in barca, in bicicletta o a piedi, visite naturalistiche, storiche e archeologiche, esperienze ludiche e didattiche e mostre. Chi ha passione per Instagram si segni l’hashtag #isoleinrete e si scateni con immagini della laguna. L’obiettivo è far conoscere i luoghi meno frequentati di Venezia. Per i più piccoli sono state organizzate delle cacce al tesoro e dei laboratori (Torcello e Certosa), mentre per gli adulti, oltre alle visite guidate, sono previste escursioni in barca e in bicicletta (S. Erasmo), esperienze di pescaturismo, ma anche degustazioni di vini e vendita di erbe aromatiche (Vignole).

Numerosi gli incontri per conoscere la laguna, come l’incontro di oggi alle 15 alla tenuta Venissa all’Isola di Mazzorbo «Dal Demanio militare al dominio turistico. Quale futuro per le isole lagunari?» con l’esperto di legislazione di beni culturali Andrea Grigoletto. Solo domani invece a Burano si potranno conoscere le maestre merlettaie e provare con loro l’esperienza di ago e filo. Biciclettata a Sant’Erasmo alla scoperta dell’isola, mentre per chi volesse sentire la pace e il silenzio che offre la laguna, alle 14.30 è possibile visitare l’Isola di San Francesco del Deserto con il convento dei padri francescani.

Agli appassionati di birdwatching e di natura, imperdibile l’Isola di Torcello con meta diretta verso Casa Museo Andrich con vista sulle barene, meta preferita degli aironi. E per concludere con tramonto sulla laguna, alle Vignole è possibile visitare l’orto e cenare con i prodotti a chilometro zero, accompagnati dalle note della fisarmonica di Gerardo Balestrieri. Per facilitare gli spostamenti il visitatore avrà a disposizione tre linee di navigazione (biglietto a bordo, costo 5 euro per tutta la giornata, gratis per gli abbonati Actv): la linea IR (isole in rete), da San Giuliano a Lido, passerà per Murano e Sant'Erasmo; la circolare 13 Expo dalle Fondamente Nuove toccherà Murano, Vignole e Lazzaretto Nuovo arrivando a Sant’Erasmo, da dove sarà possibile sia ripartire verso

le Fondamente Nuove con fermate alla Certosa e all’Arsenale, e proseguire verso Burano; la linea 12 dalle Fondamente Nuove arriverà a Punta Sabbioni, approdando a Mazzorbo, Burano e Torcello. Il programma dettagliato con informazioni su www.comune.venezia.it e isoleinrete2015.wordpress.com

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista