Quotidiani locali

SANTA MARIA DI SALA

Raid di rame all’ecocentro arrestati madre e figlio

SANTA MARIA DI SALA. Avevano praticato un taglio sulla recinzione dell’ecocentro ed erano intenti a caricare in un furgone cavi, profili in rame, pezzi di ferro, neon e batterie, tutto materiale da...

SANTA MARIA DI SALA. Avevano praticato un taglio sulla recinzione dell’ecocentro ed erano intenti a caricare in un furgone cavi, profili in rame, pezzi di ferro, neon e batterie, tutto materiale da smaltire e riciclare per ricavarne profitto. Era già accaduto in passato all’ecocentro di Veritas in via Ferraris, e pure loro, una donna e un giovane, suo figlio, dell’Est Europa, erano già noti alle forze dell’ordine. Si sono imbattuti in una pattuglia dei carabinieri di Mirano che stava perlustrando la zona. È successo sabato alle 18.

Madre e figlio sono stati colti praticamente con le mani nel sacco, anzi nel bagagliaio: il loro furgoncino era ormai praticamente pieno di materiale, pronto a lasciare l’ecocentro bello carico, per un valore di diverse

migliaia di euro.

Fermati e arrestati, hanno anche provato a reagire, insultando i militari, beccandosi così anche l’accusa di minacce a pubblico ufficiale. Ieri il processo per direttissima: 6 mesi e domiciliari per il giovane, 4 mesi alla madre, con pena sospesa. (f.d.g.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon