Quotidiani locali

san donà

Bufera sulla sanità dopo il presidio sull’ospedale unico

Sanità nel Veneto Orientale nella bufera dopo il presidio dei sindaci a Venezia. Il presidente della conferenza dei sindaci sanità, Alessandro Nardese, punta il dito contro il sindaco di Musile,...

Sanità nel Veneto Orientale nella bufera dopo il presidio dei sindaci a Venezia. Il presidente della conferenza dei sindaci sanità, Alessandro Nardese, punta il dito contro il sindaco di Musile, Gianluca Forcolin: «Non sono andato a Venezia perché impegnato al lavoro. Forcolin, già presidente di Federsanità, si prenda le sue responsabilità per ciò che non ha fatto a suo tempo. La conferenza dei sindaci sanità si è pronunciata per l'ospedale unico e ha rinviato a dopo le regionali un gruppo di lavoro per scegliere la sede opportuna. Dobbiamo essere compatti nel chiedere il blocco delle schede regionali dopo il sì di giunta e Consiglio regionale, le lacune sono nella V commissione che non lo ha messo all’ordine del giorno».

L'ex vicesindaco di San Donà, Oliviero Leo, accusa il sindaco, Andrea Cereser, di aver perso tempo assieme a tutto il centrosinistra per un ospedale unico che avevano già in mano. E contro Forcolin si scaglia anche l'assessore del Pd di San Donà Francesca Zottis: «Il problema del presidio per la sanità in Regione non sono stati i presenti, come me, ma gli assenti, come Forcolin, che era

stato invitato come gli altri sindaci, capisco che la Regione, che ha portato avanti le schede sanitarie con i tagli alla nostra Asl, ha il suo stesso colore politico, ma gli ricordo che sulla salute non ci dovrebbe essere distinzione politica ma comune difesa del territorio». (g.ca.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics