Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Protesi all’anca, a casa in un giorno

San Donà. Alla Rizzola la rivoluzionaria tecnica del dottor Tommaso Vetrugno

Protesi all’anca e ginocchio, ma dopo l'intervento chirurgico il paziente sarà in piedi già in giornata. Alla casa di cura "Rizzola" di San Donà sarà possibile anche questo, da giovedì, quando verrà presentato il tipo di intervento che verrà eseguito dal dottor Tommaso Vetrugno.

La Rizzola, clinica privata ma convenzionata, aggiunge un nuovo importante servizio ai suoi pazienti che arriveranno da tutta Italia per sottoporsi a questo delicatissimo intervento, fondamentale per chi soffre di artrosi localizzata in queste parti del corpo.

Il dottor Vetrugno è considerato un luminare in ortopedia e ha nel corso degli anni imparato a padroneggiare una nuova e moderna tecnica per consentire ai pazienti di rimettersi in piedi addirittura in giornata, poche ore dopo il delicato intervento chirurgico.

Il medico ha inoltre rivolto la sua attenzione alla medicina sportiva e alla patologia artrosica, aggiornandosi con la intensa partecipazione a corsi e congressi, quindi la frequenza costante nei reparti ortopedici specializzati in chirurgia protesica d’anca e ginocchio, e chirurgia artroscopica, anche all’estero.

Ha partecipato, in particolare, a corsi negli Usa, Canada e Germania. Ecco perché ci si attendono molte richieste da parte di anziani che hanno evidenziato problemi di artrosi ad anca e ginocchio, ma anche tanti giovani e soprattutto sportivi.

Una mole di lavoro che si annuncia importante per la casa di cura di San Donà che punta a sempre nuove specializzazioni e servizi ai pazienti.

Giovedì alle 14, nella sede della struttura sanitaria di via Gorizia, il direttore sanitario, dottor Adriano Cestrone, quindi l'équipe medica e la proprietà della Rizzola, presenteranno ufficialmente il nuovo intervento chirurgico a cui si sarà già sottoposto un paziente.(g.ca.)