Quotidiani locali

la commemorazione

Il tributo della città alla Liberazione

Hanno parlato partigiani e combattenti nel settantesimo anniversario della Liberazione e senza più polemiche dopo anni difficili di censura. Sul palco di piazza Indipendenza, la presidente dell’Anpi,...

Hanno parlato partigiani e combattenti nel settantesimo anniversario della Liberazione e senza più polemiche dopo anni difficili di censura. Sul palco di piazza Indipendenza, la presidente dell’Anpi, Maria Rossitto, poi le associazioni dei combattenti per celebrare l’anniversario della Liberazione dal giogo nazifascista. Ormai l’Anpi, con i tanti associati, non trova più ostacoli e anche il mussoliniano Ennio Mazzon, per trent’anni consigliere comunale, ha preferito la sua tradizionale gita a Forni Avoltri per non partecipare all’evento che ha sempre osteggiato mettendo in discussione la Resistenza.

Ieri non ci sono state tensioni e dopo i rappresentanti delle due associazioni, ha parlato il sindaco, Andrea Cereser, per ricordare i valori della Resistenza ancora saldi oggi. Un tributo ai militari che hanno fatto la guerra e partecipato alla liberazione, poi il giusto

riconoscimento alla lotta partigiana che a San Donà, città medaglia d’argento al valor militare, e in tutto il Basso Piave, ha avuto radici forti grazie al desiderio di tanti giovani che imbracciarono il fucile per riprendersi i valori della democrazia contro la dittatura. (g.ca.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista