Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

I fiori invadono San Donà ricordando la Liberazione

Ieri l’inaugurazione nella rinnovata isola pedonale della “Festa di Primavera” Oggi l’alzabandiera in piazza Indipendenza e la commemorazione dei caduti

Due giorni di festa, San Donà s’immerge nella festa della Liberazione e della Primavera. Oggi, settantesimo anniversario della Liberazione che assume un valore speciale per San Donà, città medaglia d’argento al valor militare. Ieri sera alle 18,30 nella nuova isola pedonale di Corso Trentin è scattato “Il gusto della primavera: colori, suoni, sapori” ispirata al tema Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, poi il luna park in via Pralungo che proseguirà fino al 3 maggio.

Oggi, celebrazione dell’anniversario della Liberazione con la messa alle 9 in Duomo, l’alzabandiera in piazza Indipendenza alle 10 e gli onori alla lapide del palazzo municipale, al cippo dei caduti di via Venezia e alle tombe dei XIII Martiri e dei Caduti. Il 70° Anniversario della Resistenza, dopo la conferenza già svolta su Attilio Rizzo, continuerà il 16 maggio con il convengo storico “Arturo e Gilda Rado”, in collaborazione con Anpi San Donà.

E stamattina sboccia anche “San Donà Fiorita”, la tradizionale fiera della florovivaistica e dell’agricoltura nelle vie del centro insieme al mercato della Serenissima, organizzato dalle 9 in via Battisti a cura di Confesercenti, e al mercato dell’antiquariato, in piazza Indipendenza. Novità di quest’anno è “Orto in condotta”, dalle 10 alle 18 in corte Leonardo, esposizione didattica di piante, semi, ortaggi, lavori degli studenti, a cura delle scuole Forte ’48, XIII Martiri, Ancillotto, Carducci, Trentin, scuole dell’infanzia Rodari e Mirò, scuola media Onor, con il progetto Slow Food in collaborazione con il Comune e gli istituti comprensivi della città. Alle 11 e alle 15 laboratorio didattico a cura di Sandro Milan “Intrecci naturali”.

La Pro Loco sarà oggi e domani in piazza Indipendenza con le degustazioni di prodotti tipici. Altra novità per la Festa di Primavera è “Centopassioni,” fiera dell’artigianato artistico che si snoderà dal Duomo a Villa de Faveri. Per l’occasione la famiglia De Faveri aprirà la villa al pubblico con visite guidate a cura dell’Itc Alberti. Infine, domani dalle 10 alle 18,30 in piazza Indipendenza, 2^ edizione di Arte in gioco a cura dell’Associazione “Il Dado Mormorò”, evento di successo con giochi creativi in legno per piccoli e grandi, giochi da tavolo, torneo di Yu-Gi-Oh! e premiazione del concorso per le scuole “inventa un gioco”. In Villa de’ Faveri alle 16,30, sfilata moda bimbi in collaborazione con Pop Corn Bambini. A chiudere il fine settimana di festa, concerto di primavera al Teatro Astra domani alle 17,30 con l’orchestra da Camera “Gruppo d'Archi Veneto” che propone le Quattro Stagioni e altre composizioni di Antonio Vivaldi.

 Giovanni Cagnassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA