Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Imu e Irpef, le aliquote restano inchiodate

SALZANO. Il consiglio comunale ha approvato le aliquote per il 2015 dell’Imu e dell’addizionale comunale Irpef. Non ci sono grosse differenze rispetto allo scorso anno con la prima, applicabile agli...

SALZANO. Il consiglio comunale ha approvato le aliquote per il 2015 dell’Imu e dell’addizionale comunale Irpef. Non ci sono grosse differenze rispetto allo scorso anno con la prima, applicabile agli immobili che non siano casa principale, che invece è esente dal pagamento, confermata l’aliquota base di 0,76 per cento.

Per le seconde abitazioni sfitte, la percentuale rimane dell’1,06 per cento. Il pagamento della prima rata dell’Imu è fissato per il 16 giugno e permangono sullo stesso piano ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SALZANO. Il consiglio comunale ha approvato le aliquote per il 2015 dell’Imu e dell’addizionale comunale Irpef. Non ci sono grosse differenze rispetto allo scorso anno con la prima, applicabile agli immobili che non siano casa principale, che invece è esente dal pagamento, confermata l’aliquota base di 0,76 per cento.

Per le seconde abitazioni sfitte, la percentuale rimane dell’1,06 per cento. Il pagamento della prima rata dell’Imu è fissato per il 16 giugno e permangono sullo stesso piano la casa principale alle unità immobiliari e relative pertinenze concesse in comodato a parenti entro il primo grado che la usano come alloggio principale. Quest’ultimo, però, deve appartenere a un nucleo familiare con Isee non superiore a 15 mila euro annui. Quanto all’addizionale Irpef, Salzano ha deciso di confermare l’aliquota dello 0,8 e l’esenzione per i redditi complessivi che non superano i 10 mila euro. In attesa di approvare il nuovo piano finanziario, sono state fissate le tre date per il pagamento della Tari; nella prima, il 30 aprile, si dovrà dare l’acconto, il 31 agosto e il 31 dicembre le rimanenti a conguaglio. (a.rag.)