Quotidiani locali

Maxi tamponamento Romea in tilt per due ore

Dogaletto. Sette i mezzi coinvolti, quattro i feriti di cui due in gravi condizioni Un camion urta un furgone che a sua volta centra altre cinque automobili

DOGALETTO. Maxi tamponamento sulla Romea all’altezza del ristorante da “Poppi” a Dogaletto di Mira. La viabilità è rimasta bloccata per due ore e mezza generando caos e code chilometriche sia in direzione Mestre che in direzione Chioggia. Sette i mezzi i mezzi coinvolti. Quattro i feriti, di cui due in serie condizioni. L’incidente si è verificato ieri mattina verso le 8 all’altezza del ristorante “Da Poppi” nel territorio di Mira, proprio a ridosso del ponte sull’idrovia e poco distante dallo svincolo di immissione sulla bretella Mira Lanza in direzione Venezia. Ma veniamo alla dinamica del sinistro. I sette veicoli si sono scontrati uno dietro l'altro.

Tra loro anche un mezzo pesante, che ha innescato la sequenza di schianti. Il camion, ha infatti impattato con il furgone che lo precedeva. Nello scontro ha coinvolto altri sei mezzi, che percorrevano la statale in direzione Mestre. A spiegare nel dettaglio il fatto è il comandante della polizia locale di Mira, Mauro Rizzi, che ha fatto i rilievi con i suoi agenti dell’incidente.

«Il tamponamento», spiega il comandante Mauro Rizzi, «è stato provocato da un camionista che, prendendo una bottiglia d’acqua, si è distratto un secondo e ha tamponato una serie di mezzi che transitavano in modo molto lento visto che ci si trovava nell’orario di punta. Il camion ha tamponato per prima un furgone, che a sua volta ha centrato altre cinque auto. Di queste 3 sono uscite dall’impatto semidistrutte. Ci sono due feriti in serie condizioni, le prognosi sono di circa 40 giorni».

Subito dopo l’impatto, infatti, sono scattati i soccorsi. Sul posto oltre ai vigili sono arrivate quattro ambulanze dall’ospedale dell’Angelo di Mestre. Sono arrivate anche due squadre dei vigili del fuoco per rimuovere i mezzi e i camion del soccorso stradale.

Le conseguenze più pesanti le ha subite sulla Romea la viabilità, in pieno orario di punta. La colonna si è allungata subito finché la carreggiata non è stata liberata completamente dai pompieri, tanti pendolari studenti e camionisti hanno accumulato ritardi di ore per raggiungere i posti di lavoro. Molti automobilisti, per evitare di restare bloccati, hanno deciso di deviare per le strade secondarie del territorio di Mira, cercando di bypassare così il blocco.

Stesse scelte sono state fatte a Marghera e agli svincoli di

Lugo, Lughetto e Lova. La situazione si è mantenuta critica per due ore e mezza. Poi, grazie anche a un senso unico alternato e alla sede stradale liberata dai mezzi incidentati, la situazione è tornata alla normalità attorno alle 10.30.

Alessandro Abbadir

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro