Quotidiani locali

CAMPONOGARA. IL SUPERMARKET DELL’ESPLOSIVO

Baldan e Sambin ottengono gli arresti domiciliari

CAMPONOGARA. Silvio Baldan, 51 anni di Camponogara, e Stefano Sambin, 41 anni di Piove di Sacco, ottengono gli arresti domiciliari. Erano stati accusati e incarcerati per aver messo in piedi,...

CAMPONOGARA. Silvio Baldan, 51 anni di Camponogara, e Stefano Sambin, 41 anni di Piove di Sacco, ottengono gli arresti domiciliari.

Erano stati accusati e incarcerati per aver messo in piedi, secondo le Procure di Padova e Venezia, un vero e proprio supermarket dell’esplosivo dove si sarebbe rifornita la malavita. In tutto dai carabinieri di Piove di Sacco sono stati trovati 40 chili di esplosivo ad alto potenziale. Ad accettare la richiesta di scarcerazione è stato il Tribunale del Riesame di Venezia, composto dai giudici Angelo Risi , Patrizia Montuori e Patrizia Beccaro.

«Sono riuscito a dimostrare», argomenta l’avvocato Pascale De Falco, difensore di Silvio Baldan, «che il mio assistito, di fatto alla guida della Biotto di Camponogara, che fa bonifiche di ordigni bellici, con due ex dipendenti non aveva più rapporti. Erano stati licenziati da anni».

Ai domiciliari ci andrà anche Sambin difeso dall’avvocato Cristina Torin. L’operazione condotta dei carabinieri di Piove di Sacco, coordinati dai pm Daniela Randolo di Padova e Giorgio Gava di Venezia, è iniziata il 27 febbraio da una perquisizione fortuita a Pontelongo nei confronti di B.M., trovato in possesso di una proietto d’artiglieria della Prima guerra mondiale e di 19 munizioni di vario calibro. La ricerca è stata estesa all’abitazione di M.N. sempre di Pontelongo, al quale

è stata sequestrato un proiettile da contraerea dello stesso conflitto bellico. Baldan, dipendente della ditta Biotto di Camponogara, aveva a disposizione un proietto da cannone da 149 mm, del peso 37,60 chilogrammi, risalente al primo conflitto mondiale, ma in perfetto stato. (a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista