Quotidiani locali

sicurezza

Molina alla Digos per fare denuncia dopo l’aggressione

Alle 13.40 di ieri in Questura a Venezia si è presentato il candidato alle primarie del centrosinistra Jacopo Molina. Si è recato alla Digos della questura per presentare ufficialmente la denuncia...

Alle 13.40 di ieri in Questura a Venezia si è presentato il candidato alle primarie del centrosinistra Jacopo Molina.

Si è recato alla Digos della questura per presentare ufficialmente la denuncia per l’aggressione subita in campo San Polo giovedì sera da parte di un gruppo di giovani. Molina aveva subito denunciato l’accaduto su Facebook pubblicando anche una fotografia che mostra la sua giacca presa di mira da un lancio di bibite che ha fatto seguito agli insulti indirizzatigli contro da un gruppo di giovani nel campo veneziano. A dare il là all’aggressione sarebbe stata una coppia di giovani dell’area anarchica, estranei al centro sociale Morion. Proprio ai centri sociali aveva, invece, imputato l’aggressione lo stesso Molina, nel suo post di denuncia su Facebook. Denuncia che ha scatenato la reazione di Tommaso Cacciari e un successivo chiarimento tra i due che avevano partecipato proprio giovedì sera assieme ad un incontro con i dipendenti comunali.

Numerose le attestazioni di solidarietà nei confronti di Molina che venerdì sera da Mestre è tornato brevemente sul fatto. «Propongo due presidi interforze in stazione a Mestre e in campo Santa Margherita a Venezia», ha detto Molina venerdì sera presentando

il suo programma a Mestre al locale “Due Portoni”, vicino a piazza Ferretto, «il sindaco deve metterci la faccia e la sicurezza della nostra città è un tema centrale, e non tanto per quanto mi è accaduto ieri notte, ma perché la percezione di insicurezza c'è in ogni angolo del Comune».

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista