Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Piazza piena per dire “no” al terrorismo

Portogruaro. Un successo ieri a mezzogiorno la manifestazione organizzata dagli studenti medi

PORTOGRUARO. Gli studenti portogruaresi dicono “No al terrorismo”, all'antisemitismo e “Si” alla convivenza civile tra i popoli.

È stato un successo, forse al di là di ogni più rosea previsione, la manifestazione organizzata dalla rete degli studenti delle superiori portogruaresi. Al sit in pacifista hanno aderito anche alcune insegnanti delle scuole medie di Portogruaro Pascoli e Bertolini. Chiara e netta la presa di posizione dei numerosi ragazzi. Se ne sono contati a centinaia in piazza ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORTOGRUARO. Gli studenti portogruaresi dicono “No al terrorismo”, all'antisemitismo e “Si” alla convivenza civile tra i popoli.

È stato un successo, forse al di là di ogni più rosea previsione, la manifestazione organizzata dalla rete degli studenti delle superiori portogruaresi. Al sit in pacifista hanno aderito anche alcune insegnanti delle scuole medie di Portogruaro Pascoli e Bertolini. Chiara e netta la presa di posizione dei numerosi ragazzi. Se ne sono contati a centinaia in piazza della Repubblica. Una volta che gli studenti si sono radunati in piazza, attorno al monumento ai Caduti sono stati letti poco dopo mezzogiorno alcuni scritti preparati proprio dai ragazzi stessi; temi che ribadivano fortemente i concetti di tolleranza, di convivenza civile e di libertà d'espressione, messi in grave pericolo in tutto il mondo dopo la grave escalation di attentati verificatisi in Francia, Belgio e in Turchia. «Ci siamo riuniti qui in piazza per dire no al terrorismo jidaista e soprattutto ribadire che non si possono assoggettare i popoli con la violenza», ha dichiarato uno dei responsabili organizzativi, lo studente Carlo Malocco, «credo che la nostra risposta sia stata molto chiara».

Sono stati letti alcuni passi delle opere di Voltaire e di altri illuministi. La buona riuscita dell'evento è stata testimoniata anche dall'entusiasmo mostrato dai ragazzi nei bar, dove si sono riuniti per commentare quanto hanno vissuto. «Manifestazioni simili», ha riferito uno di loro, « dovremmo organizzare più spesso». I rappresentanti di classe sono stati accolti poi in municipio. Soddisfazione è stata espressa dall'assessore all'istruzione, Irina Drigo. La manifestazione degli studenti segue di qualche giorno quella degli adulti, ovvero quella delle associazioni sindacali, e dei migranti di fede musulmana. (r.p.)