Quotidiani locali

portogruaro. operazione della polizia stradale in a4

Fermato furgone con 15 quintali di rame rubato

Denunciati due romeni. Chi guidava era senza patente e il mezzo non aveva l’assicurazione

PORTOGRUARO. Un furgone carico di una tonnellata e mezza di rame rubato è stato intercettato e posto sotto sequestro da agenti della Polizia stradale del distaccamento di Portogruaro in A4. Due persone sono state denunciate per ricettazione. Si tratta di due 29enni senza fissa dimora in Italia, di nazionalità romena. Il mezzo, unitamente alle bobine di rame, è stato posto sotto sequestro.

Negli ultimi tempi la Stradale portogruarese ha pure sequestrato due automobili, sui parabrezza delle quali c'erano due tagliandi assicurativi falsificati con una stampante. La Polstrada dunque continua a operare su più fronti, sebbene penda sul suo capo la spada di Damocle della chiusura per la revisione della spesa. Da Roma, rispetto alle indiscrezioni di fine novembre, non arriva più alcuna notizia. Sembra che la procedura, per ora, sia sospesa. Il silenzio dei sindacati testimonia che molto probabilmente loro stessi stanno lavorando, per trattare con il Viminale. Intanto il lavoro prosegue, come sempre. Dopo una rapida indagine gli agenti della Stradale sono venuti in possesso di alcune informazioni relative al passaggio in autostrada A4, giovedì sera, di un furgone carico di rame rubato a Savona. Il blitz degli agenti è scattato tra i caselli di San Stino e Portogruaro. Appena il furgone, munito di targa francese, stava per varcare l'uscita autostradale portogruarese, gli uomini della Polstrada sono entrati in azione, bloccando il mezzo. All'interno del furgone c'erano,

accatastate, bobine in rame per un peso complessivo di 15 quintali, del valore sul mercato di almeno 10mila euro. I due romeni a bordo sono stati denunciati per ricettazzione. Chi guidava anche perché scoperto non in possesso della patente. Inoltre il furgone non era assicurato.(r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon