Quotidiani locali

tra san donà e portogruaro

Camionista ubriaco tampona due mezzi e cerca di scappare

PORTOGRUARO. Momenti di autentico terrore in A4 sulla carreggiata Est tra le uscite di San Donà e Portogruaro. Tra le 18 e le 19 di ieri, un camionista ungherese di 44 anni, al volante di un...

PORTOGRUARO. Momenti di autentico terrore in A4 sulla carreggiata Est tra le uscite di San Donà e Portogruaro. Tra le 18 e le 19 di ieri, un camionista ungherese di 44 anni, al volante di un autoarticolato con cisterna, ha tamponato violentemente un furgone all’altezza di San Donà e poi ha speronato una Nissan Qashqai con tre persone a bordo, tra cui una bambina, in zona San Stino, prima di dirigersi a velocità folle verso il Friuli.

Il camion è stato bloccato, non senza rischi, da una pattuglia della polizia stradale di Pordenone. L’autista è stato fermato a Portogruaro. Aveva bevuto moltissimo. Il suo tasso alcolemico ha sfondato quota 3 grammi di alcol per litro di sangue quando invece sarebbe dovuto essere zero in virtù della professione di autista. Immediati il ritiro della patente, la denuncia per guida in stato di ebbrezza e il fermo amministrativo del camion. Gli atti sono stati redatti dagli agenti di polizia del distaccamento di San Donà. Si erano poste all’inseguimento del camion anche le pattuglie della Polizia stradale di Portogruaro e Palmanova.

L’autista del furgone e gli occupanti della Nissan non hanno riportato ferite ma tanta, tantissima paura. Erano le 18.30 circa quando alla sede del Coa, il Centro operativo autostradale di Udine, è arrivata la segnalazione di un mezzo pesante con cisterna che aveva tamponato un furgone, proseguendo nella marcia. L’autista, noncurante di quel che aveva fatto, non si era fermato. Proprio mentre gli agenti della Stradale si erano messi alla ricerca del camion, è arrivata la segnalazione di un altro incidente, uno speronamento. Durante un tentativo di sorpasso in una zona vietata, il camionista aveva speronato una Nissan Qasqhai, sulla quale viaggiavano un agente di polizia penitenziaria, la moglie e la figlia piccola. Ripresosi dallo shock, il conducente del Suv si è messo all’inseguimento del mezzo pesante che continuava a zigzagare pericolosamente verso Portogruaro

al punto che più volte è finito contro il guardrail di mezzo dell’autostrada. La Polstrada di Pordenone si è appostata prima dell’uscita di Portogruaro e, una volta intercettato il camion, lo ha fermato e ha proceduto con i controlli.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro