Menu

controlli tra portogruaro e fossalta

Alcoltest in discesa, salva l’auto

Un sessantenne sotto la soglia di 1,5 alla seconda misurazione

PORTOGRUARO. Due uomini residenti in città e nella vicina provincia di Pordenone sono stati denunciati dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza. Gli appostamenti sono stati organizzati domenica sera sulle rotatorie di Fossalta e in uno degli ingressi alla città del Lemene.

Un sessantenne ha evitato per un solo decimo di punto di etilometro il sequestro ai fini della confisca della sua automobile, una Citroen. Al primo controllo etilometrico, quello propedeutico, il tasso alcolemico dell’uomo è schizzato infatti oltre quota 1,50 grammi di alcol per litro di sangue. Dopo un’attesa di pochi minuti si è sottoposto al secondo controllo, quello decisivo per la verbalizzazione.

Ebbene, il livello alcolico è sceso fino a 1,49 grammi per litro di sangue, cioè appena un decimo di punto sotto la soglia oltre il quale il guidatore in stato di ebbrezza perde per sempre l’auto, qualora di sua proprietà.

L’automobilista ha tirato un sospiro di sollievo, anche se rischia di finire davanti al giudice. Ovviamente la patente gli è stata ritirata. Sorte

analoga a un 43enne di Pordenone. Guidava una Golf che era di proprietà di un’altra persona. Il livello alcolimetrico è stato di 1,70 grammi di alcol per litro di sangue. Non ha subìto il sequestro della vettura che comunque è sottoposta a fermo amministrativo per 90 giorni. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro