Menu

Beethoven per tutti illustrato da Brunello

Al Toniolo il ciclo didattico di tre incontri del violoncellista

di Laura Fiorillo

Se fosse poesia, quella di Mario Brunello sarebbe una recita con parafrasi. Invece è musica, e quella straordinaria dell'irripetibile Ludwig Van Beethoven, da tutti conosciuto, ma da pochi in fondo veramente compreso.

Chi è a digiuno di spartiti e pentagrammi infatti, deve purtroppo limitarsi ad apprezzare il puro piacere dato dal semplice ascolto dell'opera del grande compositore di Bonn. È un peccato però fermarsi alla superficie, quando con poco è possibile non solo comprenderne la scrittura, ma addirittura ricostruirne la biografia attraverso la lettura guidata della sua complessa architettura musicale. È questa l'opportunità unica data da “Beethoven come non l’avete mai sentito”, il progetto innovativo di Mario Brunello in vista della apertura della 24a Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre, in partenza domani 15 ottobre al Teatro Toniolo. Una breve full immersion, un mini-ciclo didattico di tre incontri per avvicinare ed appassionare gli ascoltatori meno esperti e fornire una diversa chiave di lettura ai più appassionati. «Ciò che Dante Alighieri è per la letteratura Ludvig Van Beethoven è per la musica - spiega Brunello - ma mentre il primo si studia in tutte le scuole, il secondo viene dato per scontato. Con questo ciclo si favorisce l'accesso non solo ai temi musicali, ma alla storie che stanno dietro ciascuno di essi. Ancor più efficace, perchè a farlo saranno gli stessi interpreti». Sarà proprio Mario Brunello, infatti, insieme ad Andrea Lucchesini, ad aprire il ciclo di due serate seguendo passo passo le Sonate per violoncello e pianoforte, (il 15 ottobre la Sonata op.5 in fa maggiore n. 1, la 5 in sol minore n. 2 e la 69 in la maggiore, mentre il 23 ottobre la 102 in do maggiore n.1 e la 102 in re maggiore n.2) composizioni che accompagnano Beethoven per un lungo periodo della sua vita. Toccherà poi a Guido Barbieri, celebre voce di Rai radio 3, illustrare la fine del periodo musicale del compositore con le Variazioni Diabelli, in un’esecuzione quasi “tridimensionale”  di tre giovani pianisti, Giuliano Graniti, Marco Mantovani e Giovanni Nesi.

Successivamente, la programmazione continuerà con una serie di incontri-aperitivo dal titolo “Il piacere della grande musica” organizzati in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre, l’Università Popolare con il sostegno del Comune di Venezia.

I biglietti per il concerto inaugurale del 15 ottobre (duo Brunello-Marchesini) sono in vendita presso la biglietteria del teatro Toniolo, al costo di 15 o 20 euro a seconda dei posti. I mini-abbonamenti si possono acquistare a partire da 15 e fino a 30 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro