Menu

Assalto a portavalori, arrestati due rapinatori della Riviera del Brenta

In manette all’alba Moreno Monetti, 56 anni, di Dolo e Simone Rampin, 39, di Fossò, pregiudicati. Avevano colpito il 21 aprile 2012 in un supermercato a Veggiano, armati di kalashnikov. La banda aveva poi azzoppato senza motivo una guardia sparandogli a un ginocchio

DOLO. I carabinieri del comando provinciale di Padova, alle prime luci dell'alba, hanno arrestato due pregiudicati, noti malavitosi della Riviera del Brenta, componenti di un gruppo criminale. Si tratta di Moreno Monetti, 56enne di Dolo, e Simone Rampin, 39enne, di Fossò, responsabili di tentato omicidio, rapina aggravata, detenzione di armi da guerra e sequestro di persona.

I fatti risalgono alla sera del 21 aprile 2012, a Veggiano (Padova), quando cinque malviventi armati di kalashnikov, dopo aver disarmato tre guardie giurate in quel momento impegnate a prelevare del danaro dalla cassa continua di un supermercato, si erano fatti consegnare oltre un centinaio di migliaia di euro e prima di allontanarsi avevano sparato senza alcun motivo al ginocchio del capo scorta, azzoppandolo

(nella foto). Gia' nel mese di febbraio, sempre i carabinieri di Padova, avevano arrestato altri due componenti del commando: si tratta di Cristian Baldan, 42 anni e Massimo Nalesso, 58, anche loro della Riviera del Brenta, abitano infatti a Fiesso d'Artico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro